Riapre la pizzeria Sorbillo, De Magistris: “Un bel segnale per la città”

“Un bel segnale per tutta la città”: il sindaco Luigi De Magistris commenta così la riapertura della pizzeria Sorbillo, storico locale di via Tribunali, distrutto da un incendio lo scorso 26 aprile. Una ricostruzione a tempo di record quella effettuata da Gino Sorbillo che in meno di due mesi ha rimesso a nuovo la pizzeria: “Con questo nuovo inizio – le parole del proprietario del noto locale partenopeo – vogliamo cancellare questo evento triste e misterioso”.

Infatti le indagini non hanno portato ancora alcun risultato e così a Sorbillo rimane il dubbio di come sia stato possibile il divampare di un incendio “avvenuto sulla soglia e lontano da quadri elettrici e forni”. Proprio delle indagini ha parlato il questore Merolla, presente insieme a De Magistris e al comandante provinciale dei carabinieri di Napoli Marco Minicucci al taglio del nastro: “Le indagini sono ancora in corso e sono condotte con scrupolo: le prime testimonianze dei vigili del fuoco escludono il dolo”.

Il primo cittadino di Napoli ha invece voluto rimarcare come la riapertura della pizzeria Sorbillo rappresenti  un simbolo per Napoli: “Il fatto che riapre Sorbillo è un bel segnale per tutta la città, indipendentemente dalle cause dell’incendio. Oggi dimostriamo ancora una volta che la grande maggioranza dei napoletani è gente per bene, che lavora e non si piega”.

Un popolo che si è stretto intorno a Gino Sorbillo come affermato dalla stesso proprietario della storica pizzeria: “Dobbiamo ringraziare tutte le istituzioni che ci sono state molto vicine, ma anche tutti i napoletani. Ho sentito il loro affetto, ho ricevuto moltissime mail, ma anche lettere scritte a mano. Mi aspettavo la solidarietà, ma hanno davvero superato la mia immaginazione”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=p13mSw8zEw4[/youtube]