Napoli, buche stradali: la Regione sblocca fondi per 2,5 milioni

Basta buche stradali e voragi che si aprono alle prime gocce di pioggia: la speranza di mettere fine al tormento di automobilisti e motociclisti, costretti a fare i conti con un manto stradale in pessime condizioni, arriva direttamente dalla Regione Campania. Sono stati, infatti, sbloccati due milioni e mezzo di euro in favore del Comune di Napoli per la manutenzione straordinaria delle strade della città.

L’assessore ai Trasporti e alle Attività produttive, Sergio Vetrella, ha dato il placet alla prima parte degli 11, 3 milioni euro che rientrano nei fondi europei Por Fesr 2007/2013 che serviranno a migliorare la condizione delle strade di Napoli. Il finanziamento permette di dare il via libera immediato ai lavori in via Posillipo, via Semmola, via D’Antona, via Cardarelli, via Leonardo Bianchi, largo Cangiani, via Montesano, via Pansini, via del Cassano, via Limitone di Arzano, via Santa Maria a Cubito, via Scaglione, via Montagna spaccata, via Leopardi, viale Kennedy, via Giochi del Mediterraneo (da via Beccadelli a via Nuova Agnano), via Nicolardi (dal parco Arcadia), viale Colli Aminei, via calata Capodichino, via Miano, via Cavalleggeri d’Aosta, via Diocleziano. 

Restano invece ancora in sospeso i lavori in via Manzoni-via Orazione, via Ponti Rossi e via Don Bosco, per i quali la Regione effettuerà ulteriori accertamenti prima di dare il via libera. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore alla Mobilità del Comune di Napoli, Anna Donati, secondo cui “finalmente ripartirà la manutenzione straordinaria di molte strade della città e saranno eliminati i dissesti che sono fonte di insicurezza“. Vetrella spiega invece come per la prima tranche di finanziamenti sono stati erogati 300mila euro in più di quanto richiesto. A beneficiare di questo finanziamento non solo i cittadini che potranno godere di un miglior manto stradale, ma anche i dipendenti delle ditte impegnate nei lavori, sospese per mancanza di pagamenti.