Napoli, Cavani e Mazzarri: “Restiamo in azzurro”

Per uno che va, due che restano: se Lavezzi ha già pronti valigia e scatoloni per mettersi alla spalle l’avventura in azzurro, Cavani e Mazzarri giurano fedeltà al Napoli. Dopo giorni di voci e indiscrezioni, il Matador esce allo scoperto con un’intervista al quotidiano uruguaiano ‘El Observador’ in cui ribadisce la sua volontà di continuare a vestire la maglia azzurra.

“Mi trovo bene con il Napoli: il successo in coppa Italia è un punto di partenza per fare ancora meglio il prossimo anno. Le voci di mercato non mi infastidiscono, perché so che fanno parte del lavoro; non le ascolto e ora che sono in vacanza penso solo alla famiglia e a ricaricare le batterie per dare altre soddisfazioni ai tifosi azzurri”.

Niente Juventus quindi, né tanto meno la Premier League nonostante gli sceicchi pronti a ricoprirlo d’oro: anche se “l’incredibile affetto dei fan del Napoli” qualche volta li dà fastidio “perché in certi momenti non riesco ad avere la mia privacy”, il Matador non ha alcuna intenzione di dire addio a Napoli, ma vuole continuare a fare gol con i partenopei. Magari guidato nuovamente da Mazzarri che, in attesa di incontrarsi con De Laurentiis, ribadisce di aver intenzione di rispettare il contratto: “Nei prossimi giorni parlerò con De Laurentiis – le parole del tecnico durante la cerimonia di consegna del premio “Enzo Bearzot” -. Sono tranquillo e ho le idee chiaro su quello che gli dirò: bisognerà vedere quello che vorrà fare la società, io voglio rispettare il contratto”. Se il Pocho va, Cavani e Mazzarri restano: il Napoli riparte da loro.