ZooWall, un muro per salvare lo Zoo di Napoli

Un mattoncino a testa per aiutare lo Zoo: è l’idea alla base di ZooWall.it, l’iniziativa dei fratelli Maurizio e Luca Eymann per provare a salvare lo Zoo di Napoli e soprattutto aiutare gli animali che sono ospitati all’interno della struttura. Si tratta di un giardino zoologico virtuale che potrà essere costruito con l’aiuto di tutti: semplici cittadini, aziende, istituzioni, chiunque potrà aggiungere un mattoncino che servirà alla cura degli animali e alla manutenzione della struttura.

Edelandia e lo zoo di Napoli sono attualmente affidate alla curatela fallimentare, ma già ci sono state diverse iniziative per aiutare gli animali che ancora sono presenti nella struttura: l’ultima in ordine di tempo è la messa in scena della commedia “Una moglie di troppo”, da parte della compagnia teatrale “Troppi galli a cantà”, composta da dottori commercialisti e che ha visto la partecipazione anche di Nicola Graziano, giudice delegato del fallimento di Edenlandia e dello zoo.

Ora la nuova iniziativa partita quelche egiorno fa e che ha un valore complessivo di circa 200mila euro: questa la somma che potrà essere raccolta attraverso tutti i 2 milioni di pixel che vanno a formare lo Zoo Wall. Ogni pixel ha un valore di 10 centesimi e lo spazio minimo acquistabile è di 10×10 pixel per un valore di dieci euro. Si può acquistare cibo (virtuale), adottare uno o  più animali e anche acquistare uno spazio pubblicitario, con le aziende che avranno la possibilità di inserire logo e link al proprio sito. Per ogni spazio acquistato c’è la possibilità di inserire un messaggio, una dedica o il nome dell’animale adottato, mentre cliccando sulla foto verrà visualizzata la scheda dell’animale.