Lavezzi-Inter, a Milano già si vende la maglia nerazzurra del Pocho

Forse a Milano stanno accelerando un po’ troppo i tempi, o magari sanno cose che a noi sfuggono: sotto la Madonnina la trattativa Lavezzi-Inter è già bella che arrivata in porto o almeno è quello che si deduce guardando le maglie in vendita nei pressi del centro tecnico di Appiano Gentile, dove si allena la formazione di Stramaccioni. Tra le divise rigorosamente color nerazzurro dei vari Sneijder, Milito e Zanetti, è comparsa una novità: il numero sulle spalle è il 21 (attualmente occupato dal terzo portiere Orlandoni), mentre il nome è quello del Pocho. 

Proprio così alla Pinetina già sono in vendita le maglie (ovviamente non ufficiali) dell’Inter con il nome di Lavezzi: provano a bruciare i tempi a Milano, ma il popolo azzurro spera ancora di dare una delusione ai fan della società di Moratti. Se in Lombardia pregustano già le giocate del Pocho nerazzurro, alle pendici del Vesuvio ci si augura ancora di poter continuare a sognare con i numeri dell’argentino.

Ma, visto le voci, c’è già chi si è rassegnato a vedere andare via Lavezzi e si consola solo al pensiero di sentirlo parlare un’altra lingua: inglese, francese o russo, basta che non sia lombardo. E già, perché il pensiero condiviso da molti tifosi napoletani è Parigi, Manchester o Daghestan, basta che non sia l’Inter. Perché ormai la clausola c’è e quindi si può anche accettare di veder partire un proprio idolo, ma essere costretti a vederlo esultare con la maglia di una nemica storica, per giunta diretta concorrente per il vertice della classifica, questo proprio no.