Chiaia, boom di scippi: è caccia al malvivente solitario

Negli ultimi dieci giorni, Napoli ha purtroppo assistito inerme all’ aumento vertiginoso del numero degli scippi nel suo cuore piu’ rinomato: la zona “Chiaia“. La “fetta” di città piu’ colpita sembra essere Via dei Mille, che ha subìto nell’ ultimo periodo una serie di “colpi” a raffica e sempre con lo stesso modus operandi: un uomo su una vespa bianca aspetta, sceglie con cura le sue vittime e conclude i suoi colpi in modo rapidissimo.

Secondo gli inquirenti l’ uomo, sulla quarantina, tarchiato, fermo su una vespa d’ epoca di colore bianco, agisce scegliendo le sue vittime tra la vasta gamma di acquirenti delle vetrine di Hogan e Louis Vuitton. Il suo punto d’ appoggio, scelto in modo “scientifico”, gli garantisce sempre un colpo sicuro, motivo per il quale non si avvale di alcun complice, “lavorando” senza scrupoli in completa autonomia.

I carabinieri dichiarano che l’ ultimo scippo, risalente ad un paio di giorni fa, sarebbe l’ultimo di una lunga serie e l’ identikit diramato agli agenti e alla popolazione coinciderebbe con le dichiarazioni fornite dalle vittime: un uomo di corporatura robusta con un naso grande, casco a scodella nero, agirebbe da solo usando una Vespa di colore bianco con un portapacchi nero. I racconti dell’ ultima vittima riguarderebbero i gesti rapidi e diretti dello scippatore: “Ha fatto tutto da solo, guidava la Vespa come un giocoliere e ha afferrato la borsa. Non ho avuto il tempo di gridare”. La donna ricorda che l’ uomo è dotato di notevole forza fisica, unita ad una fenomenale agilità nel mantenere con una mano il manubrio della vespa, mentre con l’ altra conclude l’ azione criminale. I ricordi riguardano attimi, nei quali la cighia della borsa si strappa e l’ uomo in pochissimi istanti si dilegua zigzagando tra i passanti impauriti.

Uno scippatore attento sembra essere quest’ uomo che si diletta in piccoli scippi seriali, in modo da non destare troppa attenzione nelle forze dell’ ordine.  Agisce, inoltre, quasi sempre sul marciapiedi,  passando vicinissimo alle vittime, soprattutto nella zona Chiaia, via dei Mille, piazza Amedeo e piazza Vittoria e predilige fortemente vittime femminili. Dieci sono le denunce spiccate nell’ultima settimana dai carabinieri che confermano l’ abilità dell’ uomo nello scippare; caratteristica, quest’ultima, che torna “a vantaggio” delle vittime, traducendosi nella loro incolumità fisica: grazie alla sua velocità e destrezza, nessuna donna fino ad oggi è stata ferita o trascinata sull’ asfalto.