Arrestato a Cicciano il boss degli “scissionisti”

Domenico Antonio Pagano, boss dell’ area “scissionista” di Secondigliano, è stato arrestato questa mattina a Cicciano dalla squadra mobile della questura di Napoli. La cattura di Domenico, il piu’ piccolo dei tre fratelli Pagano, ritenuto dalle forze dell’ ordine il piu’ pericoloso tra i capi del clan, è avvenuta all’ interno di un appartamento proprietà di una coppia. I due coniugi sono attualmente indagati per favoreggiamento e la loro posizione è al vaglio degli inquirenti.

Il boss aveva inoltre un vezzo: farsi fotografare con i campioni del Calcio Napoli, e non solo,  infatti, gli inquirenti hanno ritrovato nei suoi nascondigli decine di pose  in compagnia di Marek Hamsik o di Fabio Cannavaro, oltre a quelle di Roberto Carlos e di molti altri campioni nazionali ed internazionali.
Il boss arrestato con l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso, risultava essere latitante alle forze dell’ ordine dall’ aprile duemilanove. Pagano dopo la “scissione” con i Di Lauro, aveva di fatto preso le redini della “famiglia” ed è stato ritenuto dagli investigatori personaggio di spicco nella faida che nel duemilacinque provocò oltre cinquanta vittime  tra Scampia e Secondigliano per il controllo del mercato della droga.