Don Matteo 13, l’addio di Terence Hill: cosa ha portato via dal set

Don Matteo 13, questa sera il pubblico assisterà in prima serata all’ultima puntata del personaggio di Terence Hill: motivi e retroscena.

Terence Hill lascia Don Matteo dopo oltre vent’anni di messa in onda. La prima volta fu nel 2000, da allora tredici stagioni e oltre duecentocinquanta episodi della serie più longeva della televisione italiana. C’è una cosa che l’attore confessa di aver portato via dal set nell’ultimo giorno di riprese.

Don Matteo 13
Terence Hill: ultima volta come Don Matteo

Terence Hill sarà Don Matteo per l’ultima volta. La quarta puntata della tredicesima stagione resterà nella storia di questa serie televisiva. Dopo più di vent’anni nel ruolo di Don Matteo, l’attore ha deciso di lasciare per “andare in pensione”. 83 anni e il desiderio di stare in famiglia dopo una vita passata sui set. Il personaggio del parroco in bicicletta che risolve delitti e misteri gli ha regalato una seconda carriera, un successo sul piccolo schermo che lo ha reso uno degli attori più amati dal pubblico.

Lasciare Don Matteo per Terence non è stata una decisione facile, ma ci pensava da tempo. Lo confessa lo stesso Hill durante un’intervista rilasciata a Sorrisi, in cui spiega le difficoltà di stare sul set. “I tempi del set erano molto impegnativi – afferma – Durante le riprese di questa ultima stagione, le giornate di lavoro erano lunghissime. Dormivo cinque ore per notte. Bellissimo, per carità, ma anche stancante”. La produzione non ha accolto la sua proposta di trasformare la serie in quattro film all’anno, sul modello di Il commissario Montalbano.

Don Matteo 13, l’ultima puntata di Terence Hill

Terence Hill
Terence Hill oggi (Foto: Wikimedia Commons)

Una decisione di cui non si è pentito. Sono passati cinque mesi dalla fine delle riprese, oggi finalmente “il tempo non fugge più”. L’interprete di Don Matteo è felice di come sia andata: “È stata la scelta giusta anche perché al personaggio non avrei potuto dare altro. Tutte le cose hanno un inizio e hanno una fine, ed è giusto così. Poi arriva la benedizione per Raoul Bova, che avrà il ruolo di Don Massimo, definito da Terence “l’attore migliore che abbiamo in Italia”.

C’è qualcosa a cui Terence Hill non ha voluto separarsi. Soltanto una cosa ha portato via dal set: la tonaca di don Matteo, la stessa indossata fin dalla prima puntata e che non ha mai voluto cambiare. Tutto è successo quasi per caso: Terence non ci aveva pensato, poi qualcuno della produzione gliel’ha portata mentre stava andando via dal set. Un gesto che gli ha fatto molto piacere.

L’intervista si chiude con un messaggio che fa sperare il pubblico. Terence Hill non chiude le porte per un ritorno in Don Matteo in futuro. “Perché no?” risponde.