La Casa di Carta, confessione shock: “Ho chiesto aiuto”

Un noto personaggio della serie ‘La Casa di Carta’ ha confessato di essere stato costretto a chiedere aiuto: ecco perché

La Casa di Carta
Confessione chock di un membro del cast della nota serie (via web)

Il pubblico ha cominciato ad apprezzarlo con il personaggio di Denver, nonostante il suo esordio è avvenuto con ‘Il Segreto’ nel 2016. Stiamo parlando di Jaime Lllorente, attore di successo che di recente è sbarcato anche sulla piattaforma Amazon Prime. Oltre al suo ruolo nella nota serie ‘La Casa di Carta’, ha rivestito anche i panni di Nano in Elite.

Leggi anche-> Federico Fashion Style, i prezzi del salone di Napoli: da non credere

Il ruolo nella nota serie prodotta da Netflix è quello di un bandito che deve fare i conti con la sua rabbia. La quinta stagione è alle porte e finalmente si saprà cosa ne sarà di lui. Nel frattempo il 29enne attore, originario di Murcia, ha svelato un suo segreto a Gq Spagna.

La Casa di Carta, il difficile momento di Jaime Llorente

La Casa di Carta
L’attore ha affrontato un periodo molto complicato (Getty Images)

L’attore ha confessato come il ruolo di Denver sia stato tutt’altro che semplice. L’enorme esplosione di popolarità lo stava per travolgere, tanto che ha richiesto l’aiuto di uno specialista. L’enorme risposta del pubblico ha cercato quindi di conciliare la sua vita quotidiana con la notorietà acquisita grazie al suo lavoro.

Leggi anche-> Can Yaman, il padre annuncia la data del matrimonio con Diletta

Il 29enne confessa di star facendo progressi: “Ne avevo bisogno e avrò ancora bisogno della terapia. Ho una persona che mi fissa delle linee guida, anche perché quello che ho sofferto è stato improvviso e pesante. È successo tutto in così poco tempo, mi sono impegnato con me stesso e con le persone che mi volevano bene. Ho scelto questa strada per ricevere il miglior aiuto possibile“. Lo stesso attore ha poi rivelato di aver combattuto con eventi negativi nel corso degli anni: il successo per lui è stato più un problema di esposizione che di espressione. Inoltre ha utilizzato il termine inferni per descrivere i suoi momenti negativi.