Vaccini, a Napoli stanno finendo le scorte: oggi aperti 2 hub su 5

Vaccini, in via di esaurimento alcune dosi. Nella Asl Napoli 2 Nord sarà possibile la somministrazione solo per i richiami

Vaccini a Napoli
Uno dei box di vaccini in Campania (via Screenshot Instagram)

È emergenza dosi a Napoli. Le scorte di Pfizer e Moderna stanno terminando alla Asl Napoli 1 e oggi resteranno aperti solo due dei cinque hub vaccinali della città. Porte spalancate alla stazione Marittima e alla Fagianeria di Capodimonte dove sarà possibile somministrare solo 1500 dosi di Moderna in ognuno dei due siti.

Negli hub chiusi, alla Mostra d’Oltremare, l’hangar di Capodichino e al Museo Madre, si approfitterà per realizzare le operazioni di sanificazione. Da ieri e fino a domani, mercoledì 16, chiusi gli hub della Asl Napoli 2 Nord che ricopre buona parte della provincia settentrionale partenopea. Esaurite le scorte dei vaccini mRna resteranno aperte solo le sedi di Bacoli nell’area flegrea e di Mugnano di Napoli, Casavatore e Casalnuovo ma solo per i richiami.

Grande è stata l’adesione alla campagna vaccinale. Come la Asl Napoli 2 Nord ha comunicato, la settimana scorsa le dosi inoculate sono state oltre 82mila.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Concorso Sud, riammessi altri candidati per garantire le assunzioni

Vaccini, i numeri di tutta la regione

Vaccini a Napoli
Getty Images

Ieri la regione ha comunicato che alle ore 17.00 la Campania ha raggiunto quota 3 milioni di vaccinati con la prima dose. Di questi quasi un milione e mezzo (precisamente 1 milione e 142.995 cittadine) ha ricevuto anche la seconda. Le somministrazioni totali salgono così a 4 milioni e 161.587.

Per quanto riguarda il bollettino giornaliere ieri sono stati riscontrati 80 positivi su 2240 tamponi molecolari e 1051 antigenici. 5 sono i morti (1 nelle 48 ore precedenti) e 324 guariti.

In calo ancora i numeri dei posti occupati in terapia intensiva che scende di 5 unità, passando da 25 occupanti del bollettino di domenica 13 ai 24 di ieri. Nel comunicato di ieri la Regione Campania ha fornito informazioni sul proseguo della campagna vaccinale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bitcoin, in arrivo nuove regolamentazioni per la criptovaluta: la proposta

Ecco i punti fondamentali: Sui vaccini AstraZeneca e Johnson&Johnson non ci saranno più somministrazioni a vettori virali; le vaccinazioni di massa non riguarderanno solo Pfizer e Moderna; non si procederà con il vaccino mix e i cittadini over 60 che hanno avuto la prima dose AstraZeneca, anche per la seconda riceveranno lo stesso siero.