Moneta 500 lire, una particolarità la rende unica: vale una fortuna!

Questa moneta da 500 lire può valere una fortuna perché una particolarità la rende davvero rara: scopriamo insieme di cosa si tratta.

Moneta 500 lire
La moneta da 500 lire con gli errori di conio che vale una fortuna (via screenshot)

La lira, ormai in disuso dal 28 febbraio 2002 con l’introduzione dell’euro, continua ad avere un grande fascino. Le monete del vecchio conio, infatti, oltre ad avere un fascino estetico non indifferente, rappresentano uno spaccato importante dell’Italia del passato. Infatti, non stupirà sapere che in tanti, nelle proprie case, hanno ancora conservate banconote e monete appartenenti a prima che il nostro Paese entrasse a far parte dell’Unione Europea. Nonostante sia risaputo che hanno cessato di avere corso legale, gli italiani le posseggono come ricordo dei propri nonni o dei propri genitori.

Oggi, quindi, i collezionisti fanno a gara per accaparrarsi i pezzi unici che, spesso, raggiungono quote di mercato davvero importanti. È il caso della moneta da 500 lire. Scopriamo insieme perché questa vale una fortuna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Moneta rara, l’euro che nasconde una leggenda: vale migliaia di euro

Moneta da 500 lire, questa particolarità la rende davvero unica!

Moneta 500 lire
Una moneta da 500 lire (via screenshot)

Bisogna chiarire, innanzitutto, che di questa moneta esistono due versioni: quella di prova del 1957 e quella effettivamente circolata nel mercato italiano che ha visto la luce in una prima versione nel 1958. La famosissima 500 lire Caravelle si chiama così perché raffigura, come di facile intuizione dal nome, le tre imbarcazioni guidate da Cristoforo Colombo in quella che è passata alla storia come la scoperta dell’America. La storia della moneta presenta delle chicche.

LEGGI ANCHE >>> Volantino Expert, sconto e doppio sconto fino al 20 giugno

Per circa un anno, infatti, lo Stato Italiano decise di non coniarla: era il 1962-1963. In quell’occasione, infatti, si preferì farle circolare con raffigurazioni che celebrassero il centenario dell’Unità d’Italia. A rendere unica la moneta della versione di prova ci sono delle particolarità davvero specifiche che ora scopriremo insieme come riconoscere.

I dettagli che rendono unica la moneta

  1. Sul rovescio è presente la scritta “PROVA”, in basso a sinistra.
  2. Le vele delle tre caravelle sono orientate controvento. Nella moneta che poi ha circolato negli anni successivi, le vele erano nell’altra direzione. Per questa specificità, la moneta in questione viene anche chiamata 500 lire Caravelle Controvento.

Il pezzo in questione è stato coniato in argento 835%, ha un diametro di 29 millimetri e pesa 11 grammi. Ma quanto vale? La tiratura limitata, circa 2200 esemplari prodotti, la rende davvero rara. Il valore, infatti, può arrivare a raggiungere tra i 13mila ed i 15mila euro, se in fior di conio.