Fedez, scontro con Ilaria Capitani: chi è la vice direttrice di RaiTre

Fedez contro Ilaria Capitani dopo i fatti di ieri al concerto del 1 maggio. Per la Rai non c’è stata censura: la carriera della protagonista

Fedez
Ilaria Capitani, la giornalista protagonista con lo scontro con Fedez (screen Rai)

Nelle ultime ore il nome di Fedez ha inondato i social dopo quanto successo ieri durante il concerto del 1 maggio, l’attacco alla Lega e alla Rai, avvenuto prima dell’evento. Il rapper milanese ha accusato l’azienda di censura e ha registrato con un video la telefonata avuta con RaiTre e la vice direttrice Ilaria Capitani.

La risposta della Rai non si è fatta attendere e la telefonata di Fedez sarebbe tagliata. “Mi scusi Fedez, sono Ilaria Capitani, vicedirettrice di Rai3”, si sente nella telefonata dopo l’intervento di un collaboratore che aveva parlato di un “sistema” contestando quello che voleva dire il cantante sul palco. “La Rai non ha assolutamente una censura, ok? Dopodiché io ritengo inopportuno il contesto, ma questa è una cosa sua”, ha continuato. Ma chi è la giornalista?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fedez contro Rai e Lega: cos’è successo al concerto del 1 maggio

Fedez contro Ilaria Capitani: la carriera della giornalista

Fedez (screen video)

54enne napoletana, Ilaria Capitani ha frequentato la scuola di giornalismo e durante il percorso risultò vincitrice di una borsa di studio presso il Corriere della Sera. La politica e lo sport sono i principali temi che ha trattato. Ha infatti lavorato per importanti trasmissione come Il processo del lunedì di Aldo Biscardi nei primi anni Novanta poi È quasi goal con Claudio Ferretti e Sandro Ciotti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ddl Zan, la Commissione Giustizia sblocca la legge: le ultime

Passò poi alla conduzione dei telegiornali, prima al regionale nel Lazio poi al Tg2. Per RaiTre, dove oggi è vicedirettrice, condusse Italie del Tg3 e Giromattina sempre per la stessa rete. Nel 2006, con Walter Veltroni sindaco della capitale, fu la sua portavoce. Dopo quell’esperienza tornò in Rai per il Tg Parlamento e altri programmi di approfondimento politico.