Giugliano, festa in un bar che doveva essere chiuso: sanzionati in sette

Giugliano, il locale aveva già ricevuto un controllo ed era stata disposta la chiusura di cinque giorni che ora diventano trenta

giugliano
Secondo intervento dei carabinieri nel locale a Giugliano (foto da Pixabay)

In Viale dei Gemelli a Giugliano in Campania un locale doveva rimanere chiuso per cinque giorni. Era stato stabilito in seguito a un controllo avvenuto il 15 aprile. Ieri sera, dopo una segnalazione, i carabinieri hanno effettuato un secondo controllo: all’interno sette persone, tutte sanzionate.

Guai maggiori per il titolare che se domani avrebbe potuto riaprire l’attività, ora dovrà farlo tra trenta giorni. Prevista ovviamente anche una multa, per lui e per le persone che erano all’interno.

L’attività dei militari sul vasto territorio di Giugliano e paesi limitrofi è frenetica e capillare. A Varcaturo lo scorso 4 aprile i carabinieri interruppero una festa in un bar in via Staffetta. All’interno furono trovate sei persone, tutte identificate e sanzionate. Anche in quel caso, come prevede la norma, il locale fu chiuso per cinque giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Omicidio Torre Annunziata, il cerchio si stringe intorno a cinque individui

Giugliano, un mese fa festa con cento invitati

Napoli carabinieri
Getty Images

Ancora più grossa l’infrazione dello scorso 22 febbraio quando sempre a Giugliano un imprenditore organizzò la festa del suo compleanno con addirittura cento invitati, in una villa tra Parete e Ischitella. Un’organizzazione perfetta con tanto di bodyguard all’ingresso con foto degli invitati per evitare brutte sorprese.

I controlli arrivarono comunque e quando i carabinieri entrarono in villa molti provarono a scappare. Gli invitati erano tuti giovani, molti under 30, e senza mascherine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Metropolitana Linea 1 di Napoli, dipendente aggredito con un martello

Intanto in Campania i numeri della pandemia resta all’incirca gli stessi delle ultime settimane con un leggere calo in generale. Nel bollettino di ieri sono stati registrati 3 ricoveri in più in terapia intensiva mentre i posti in degenza nel privato sono calate di 12 unità. In totale sono stati registrati 1750 positivi su 15.885 tamponi molecolari e 8856 tamponi antigenici 52 morti nelle ultime 48 ore mentre sono 2112 i guariti.