Coronavirus Campania, il bollettino del 31 marzo

La Regione Campania, come di consueto, ha riferito i dati sulla diffusione del Coronavirus: il bollettino del 31 marzo nel dettaglio.

coronavirus Campania
La situazione coronavirus in Campania

Positivi del giorno: 2.016 (*)
di cui
Asintomatici: 1.478 (*)
Sintomatici: 538 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 19.182
Tamponi antigenici del giorno: 4.024

Deceduti: 38 (**)
Totale deceduti: 5.363

Guariti: 3.066
Totale guariti: 238.809

** 23 deceduti nelle ultime 48 ore, 15 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 160
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.587.

LEGGI ANCHE—> Bonus auto elettriche, contributo in base all’Isee: a chi spetta

Coronavirus Campania, stretta di De Luca per Pasqua: l’ordinanza

Campania De Luca Covid
Il presidente di Regione torna a parlare in Diretta (Screenshot)

Sono sei i punti dell’ultima ordinanza del governatore Vincenzo De Luca che fissa ulteriori strette per le festività pasquali.

LEGGI ANCHE—> Vaccino AstraZeneca cambia nome in Vaxzevria: modifiche al bugiardino

  1.  Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 sarà bloccato l’accesso alla frazione di Madonna dell’Arco del Comune di Sant’Anastasia (NA), fatte salve esigenze di lavoro o di urgente necessità. Divieto al servizio trasporto pubblico locale, anche non di linea, di effettuare fermate nella frazione. Chiuse, inoltre, tutte le strade d’accesso alla zona.
  2. Si raccomanda alle Diocesi della regione e ai cittadini di assicurare, nello svolgimento delle funzioni religiose, il rispetto dei protocolli e misure di sicurezza vigenti.
  3. I comuni avranno il compito di assicurare il controllo sulle strade e sulle piazze ospitanti tradizionalmente processioni, manifestazioni ed eventi di carattere religioso.
  4. Secondo l’art.40 del DPCM 2 marzo 2021, resta vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio regionale nonché all’interno del medesimo territorio, tranne che per spostamenti dovuti ad esigenze lavorative o situazioni di necessità. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza abituale.
  5. Ai sensi dell’art.1, comma 5 decreto legge 13 marzo 2021, n.30, nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, è consentito lo spostamento interregionale verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso tra le ore 5:00 e le ore 22:00, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 e persone non autosufficienti.
  6. Confermate le misure disposte con le ordinanze regionali n. 7 del 10 marzo 2021, n.8 dell’11 marzo, n.9 del 15 marzo 2021, n. 10 del 21 marzo 2021, n.11 del 25 marzo 2021. (Per i dettagli clicca qui).