La ricetta originale della pastiera

Uno dei dolci che sicuramente non può mancare sulle tavole dei napoletani nel periodo di Pasqua è la pastiera: la ricetta originale.

ricetta Pastiera
Il dolce più amato del periodo pasquale (via social)

Il dolce in questione rientra nella tradizione delle pietanze che non possono mancare a tavola nel periodo di Pasqua, ma esistono anche delle leggende che le hanno permesso di diventare un simbolo di rinascita. Di seguito il procedimento e gli ingredienti per realizzare una buona e gustosa pastiera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La ricetta originale del casatiello napoletano

Si raccomanda di calcolare bene i tempi di riposo e di cottura. Questa la lista degli ingredienti per una pastiera pensata per 10 persone.

Gli ingredienti per la pasta frolla

  • 350 g di farina
  • 175 g di strutto (in sostituzione si può utilizzare il burro, ndr)
  • 140 g di zucchero
  • 2 uova intere
  • scorza d’arancia

Gli ingredienti per il ripieno

  • 350 g di ricotta vaccina (o di pecora, ndr)
  • 250 g di zucchero
  • 300 g di grano precotto
  • 200 ml di latte
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo
  • 150 g di canditi
  • 2 cucchiaini di acqua di fiori d’arancio
  • scorza d’arancia e di limone
  • 1 pizzico di sale

Per la guarnizione serve una spolverata di zucchero a velo.

LEGGI ANCHE >>> Rai Uno, il programma pomeridiano non andrà più in onda: il motivo

Pastiera, la ricetta originale spiegata passo passo

ricetta Pastiera
Il dolce più amato del periodo pasquale (via social)

Il primo passo è cuocere il grano con del latte, scorza d’arancia ed un cucchiaio di zucchero. Bisogna mescolare costantemente ed in modo continuato fino a quando il latte non è completamente assorbito. A quel punto, poi, va fatto raffreddare.

In un secondo momento, si lavora la ricotta e lo zucchero per poter ottenere un composto morbido e senza grumi. Si aggiungono, poi, uova, tuorlo, sale (giusto un pizzico, ndr) e la scorza grattugiata di arancia e limone. Bisogna mescolare il tutto ed inserire canditi e acqua di fiori d’arancio. A questo punto, si può unire il composto ottenuto al grano precedentemente messo a raffreddare. Bisogna, quindi, mescolare fino ad ottenere una crema: si lascia quindi riposare in frigo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vodafone, arrivano al costo di 1 euro: di cosa si tratta

Si arriva, quindi, alla preparazione della pasta frolla. Per ottenerla bisogna lavorare il burro e lo zucchero, a cui vanno aggiunte uova e scorza d’arancia. Solo successivamente, poi, si unisce la farina. Bisogna lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un panetto. Lo si avvolge in una pellicola e lo si lascia riposare in frigo.

Solo quanto la pasta frolla sarà bel fredda, si prendono i due terzi dell’impasto e con esso si riveste una tortiera. A questo punto, si versa all’interno il ripieno. Il resto della frolla si stende e se ne ricavano delle striscioline per decorare la pastiera creando dei rombi.

Bisogna cuocere la pastiera a 180 gradi per circa un’ora e 20 minuti. Una volta sfornata, si lascia raffreddare a temperatura ambiente per circa 12 ore. La si può riporre, eventualmente, anche in frigo.

CONSIGLIO: Se si vuole dare maggior colore alla frolla, si può utilizzare del miele.