Moneta 2 euro rara, il valore oggi è assurdo: come riconoscerla

La moneta da 2 euro rara coniata in Grecia nel 2002: sapere quanto vale oggi vi sorprenderà, chi la possiede può guadagnare una grossa cifra.

moneta 2 euro rara
Moneta da 2 euro.

Il mercato collezionistico delle monete rare può riservare sempre grosse sorprese. Una moneta conservata in un cassetto o che ci capita tra le mani può valere anche una grossa cifra se venduta. È il caso di alcune monete da 2 euro. Un fattore che aumenta il valore di una moneta, oltre alla rarità della moneta stessa, è l’errore di conio. Quando si verifica un errore sulla moneta e viene “stampato” qualcosa di troppo (o mancante), questo può farne schizzare in alto il valore. Sapete ad esempio che c’è una moneta da 2 euro rara che sembra valere addirittura 1600 euro? È una moneta coniata dalla Grecia nel 2002, al momento dell’ingresso nell’area della moneta unica. Il Paese si trovava in grossa difficoltà e difficilmente sarebbe stato in grado di rientrare nei tempi di consegna dettati dall’Unione Europea. La zecca di stato greca, quindi, ha chiesto aiuto anche a nazioni estere per coniare la propria moneta.

LEGGI ANCHE –> WhatsApp, come essere online senza modificare ultimo accesso: nuovo trucco

La moneta rara da 2 euro Grecia: quanto vale oggi

moneta 2 euro rara
Moneta 2 euro rara: il conio della Grecia.

La moneta mostra un mito greco molto conosciuto: la fanciulla Europa viene rapita da Zeus, raffigurato sotto forma di toro. A sinistra si vedono le iniziali dell’autore e disegnatore: ΓΣ (gamma sigma), che stanno per Georgios Stamatopoulos. In alto a destra c’è l’anthemion, una decorazione – più o meno stilizzata – floreale. Completa la moneta la scritta Europa in caratteri greci in alto a sinistro, in basso la scritta 2 euro ancora con i caratteri della scrittura greca.

LEGGI ANCHE –> Terremoto nell’Adriatico, forte scossa avvertita in mezza Italia  

Come dicevamo, la Grecia ha avuto difficoltà a coniare la moneta e si è affidata ad un’altra zecca di stato: quella finlandese di Vantaa. La zecca della Finlandia ha posto una S nella stella posta in basso che divide i numeri 2002. Sembrerebbe proprio questa la particolarità che secondo alcuni esperti porterebbe il valore della moneta a 1600 euro! Per una cifra del genere, ovviamente, la moneta dovrà essere un fior di conio in condizioni perfette e senza alcuna imperfezione.

Facciamo chiarezza sul valore

Nonostante su internet questa moneta sia venduta a cifre altissime, c’è forse da sfatare un falso mito. La Grecia nel 2002 ha coniato oltre 75 milioni di esemplari (il conio greco non presenta la S nella stella); la tiratura della Finlandia è stata di 70 milioni di esemplari circolanti. La moneta greca da 2 euro con la S all’interno della stella non sembra essere allora poi così rara. Bisogna fare davvero attenzione, ma comunque può fruttare un bel guadagno se venduta ad un collezionista davvero interessato.