Giugliano, arrestato marito violento: picchiava la moglie con un bastone

A Giugliano le forze dell’ordine fermano un marito violento. L’uomo era solito picchiare sua moglie armato addirittura di bastone: si attende il giudizio.

Giugliano marito violento
I carabinieri in azione nel napoletano per fermare l’uomo (Getty Images)

Nuovo intervento dei Carabinieri della stazione di Varcaturo, che a Giugliano hanno fermato un uomo di 43 anni, già noto alle forze dell’ordine. Infatti l’uomo era stato già denunciato nei mesi scorsi per violenza e minacce. Questa volta però è scattato l’arresto dopo le ripetute violenze ai danni della moglie. Infatti proprio a causa della condotta del 43enne, la donna viveva in un perenne stato di agitazione, ansia e paure.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, blitz carabinieri: sequestrati 14 chili di droga e multe anti-Covid

Inoltre, sempre l’uomo, aveva creato un clima di terrore all’interno dell’abitazione costantemente denunciato dai suoi vicini. Stando alle prime indiscrezioni, il 43enne era arrivato ad infliggere percosse alla moglie anche mediante l’utilizzo di un bastone. Questa mattina, però, i carabinieri sono riusciti a fermarlo, andiamo quindi a vedere la loro operazione a Giugliano.

Giugliano, carabinieri arrestano marito violento: l’operazione

Giugliano marito violento
L’arresto dell’uomo in provincia di Napoli (Screen video carabinieri)

L’arresto delle forze dell’ordine è arrivato dopo che l’uomo ha picchiato la donna con un bastone di legno. Le percosse hanno provocato danni e lesioni medicate alla donna, trasportata al pronto soccorso. Inoltre l’ultimo episodio si sarebbe verificato proprio nella serata di ieri, quando il marito ha iniziato ad urlare contro la donna, minacciandola fino all’arrivo dei carabinieri.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, spacciatore arrestato dopo inseguimento nei Quartieri Spagnoli

Eppure l’uomo s’era allontanato dall’abitazione coniugale, ma ieri aveva deciso di tornare. La moglie ha provato più volte a non farlo entrare per paura, ma alla fine il 43enne è comunque riuscito ad insediarsi all’interno dell’abitazione. Ovviamente, ancora una volta, il motivo di tutta questa violenza era una forte gelosia provata dall’uomo. A far scatenare la rabbia, invece, erano dei video innocenti pubblicati dalla donna sui social, mentre si esibiva in dei balli con i propri figli. Adesso l’uomo arrestato è in attesa di giudizio.