Coppie gay, il Vaticano nega la benedizione: caos sui social

Coppie gay, il no della Chiesa Cattolica per le persone dello stesso sesso, ma non solo. La comunità Lgbt non ci sta

Coppie gay
Coppia gay (Getty Images)

La Congregazione per la Dottrina della Fede (l’ex Inquisizione fino al Concilio Vaticano II del 1962-1965) ha dato il suo responsum sulla pratica di benedire le persone dello stesso sesso. Il “no” del dicastero guidato dal Cardinale Luis Ladaria e dall’arcivescovo Giacomo Moranti è stato espresso con l’assenso di Papa Francesco, si legge nella lunga nota pubblicata. È “dichiara illecita ogni forma di benedizione che tenda a riconoscere le loro unioni“.

Questo intervento si è reso necessario dopo che la pratica di benedire le coppie dello stesso sesso si è diffusa molto nei sacerdoti in alcune parti del mondo, soprattutto in Nord America e in Germania. Finora la Chiesa non si era mai espressa al riguardo.

Nella nota vengono spiegati anche i motivi. In sintesi, la benedizione riguarda la liturgia e dunque la vita che non può essere generata dalle coppie dello stesso sesso, anche se hanno una relazione stabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Campania, l’ordinanza sulla limitazione a spostamenti e trasporti

Coppie gay, perché c’è il no del Vaticano alle benedizioni

Coppie gay
Il no del Vaticano non riguarda solo le coppie gay (Getty Images)

La questione non riguarda solo le coppie omosessuali ma anche le unioni che “comporti un esercizio della sessualità fuori dal matrimonio”. Un altro motivo spiegato è l'”induzione all’errore“: la pratica può essere intesa come la benedizione nunziale a un uomo e una donna che si uniscono in sacramento.

Si specifica anche che questa decisione non vuole mettere in discussione la “considerazione umana e cristiana” che la chiesa ha per ogni persona. In tale ottica non si esclude che possano essere impartite benedizioni a singole persone con orientamenti omosessuali.

Nonostante la precisazione che non vuol trattarsi di una discriminazione verso le persone omosessuali, il mondo gay critica la decisione. “È un passo indietro per quei credenti che speravano nel nuovo Papa” ha detto Fabrizio Marrazzo, portavoce del Partito Gay per i diritti Lgbt+, sperando che ciò non influenzi la politica italiana, ha aggiunto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> AstraZeneca, l’Aifa blocca il vaccino in tutta Italia: il motivo

In tanti non sono d’accordo con la decisione del Vaticano, a partire dalla cantante Elodie, regina della seconda serata di Sanremo 2021. Con un tweet ha detto che nonostante questa negazione molte persone continueranno ad amarsi.