Allarme vaccini AstraZeneca: cosa rischio? Aifa fa chiarezza

In Italia è scattato l’allarme vaccini AstraZeneca dopo una serie di morti sospette. In tanti si domandano: “Cosa rischio?”. L’Aifa risponde.

vaccini AstraZeneca
Vaccini (Foto: Aifa)

In Italia scatta l’allarme vaccini AstraZeneca. Alcune morti sospette negli ultimi giorni hanno generato paura e sfiducia nei confronti del siero anti Covid. Nei giorni scorsi la Danimarca ha sospeso l’uso del vaccino AstraZeneca, citando il rischio di coaguli di sangue. Una decisione presa anche da Norvegia e Islanda e nella serata di ieri dall’Olanda: sospeso almeno fino a fine marzo, come riferisce l’agenzia Reuters. Cosa succede in Italia? Nel nostro Paese finora sono stati sospesi alcuni lotti in via precauzionale. L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha vietato soltanto l’utilizzo del lotto ABV2856. L’Istituto Superiore di Sanità ha avviato controlli su lotti inviati da ciascuna Regione per avviare le opportune verifiche. Finora nessuna morte considerata sospetta è stata causata dai vaccini, la conferma arriva dalle autopsie effettuate.

LEGGI ANCHE –> L’Unione Europea rassicura: “Pfizer produce più vaccini del previsto”

Vaccini AstraZeneca, cosa rischio? Aifa fa chiarezza

Vaccini astrazeneca
Due dosi del vaccino AstraZeneca (Getty Images)

L’ultimo caso di decesso si è registrato a Biella: si trattava di un docente in buona salute e che non aveva problemi cardiaci né di altro tipo, come ha raccontato la moglie a Repubblica. Il giorno dopo l’iniezione c’è stato il decesso: disposta l’autopsia. Il Piemonte aveva in un primo momento sospeso le somministrazioni di AstraZeneca in via precauzionale, per poi riprenderle dopo qualche ora sospendendo soltanto il lotto ABV5811. Un lotto somministrato anche a docenti di altre parti d’Italia: certificati vaccinazioni con quel lotto in Campania, nella Mostra d’Oltremare di Napoli.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia, il bollettino nazionale di oggi

Nessuna correlazione di causa è stata registrata finora: cioè, nessuna morte è stata causata dai vaccini AstraZeneca. Per rispondere al clima di ansia e sfiducia che si è diffuso nelle ultime ore, l’AIFA ha emesso un comunicato ufficiale.

Ecco quanto scritto dall’Agenzia Italiana del Farmaco: “I casi di decesso verificatisi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca hanno un legame solo temporale. Nessuna causalità è stata dimostrata tra i due eventi. L’allarme legato alla sicurezza del vaccino AstraZeneca non è giustificato.

AIFA sottolinea che le attività di farmacovigilanza proseguono sia a livello nazionale che europeo in collaborazione con EMA, monitorando con attenzione possibili effetti avversi legati alla vaccinazione. AIFA rassicura fortemente i cittadini sulla sicurezza del vaccino AstraZeneca per una ottimale adesione alla campagna vaccinale in corso”.