Come calibrare e rigenerare la batteria dello smartphone

Come calibrare e rigenerare la batteria dello smartphone: guida per risolvere problemi di durata e di carica.

rigenerare batteria smartphone
iPhone 12 Pro (Getty Images)

Con l’andare dal tempo sono tanti i problemi che possono intaccare la batteria del nostro smartphone, sia Android (Samsung, Huawei, Xiaomi…) sia iOS (gli iPhone di casa Apple). Alcuni dei più ricorrenti sono ad esempio quelli che non permettono di caricare fino al 100% il dispositivo oppure la percentuale segnata sul display è errata e lo smartphone si spegne all’improvviso, quando poco prima aveva una percentuale di carica molto alta. Non è il caso di allarmarsi, non è necessario sostituire la batteria. Qui vedremo le guide più semplici ed efficaci per calibrare o rigenerare la batteria dello smartphone. Per motivi di software o hardware la batteria potrebbe aver perso capacità. Il sistema allora comunica valori errati per quanto riguarda la carica del nostro cellulare. Un esempio: sul display segna il 100%, ma in realtà il nostro smartphone è soltanto al 50% e potrebbe spegnersi molto prima di quanto pensiamo.

LEGGI ANCHE –> TIM, due offerte speciali a meno di 8 euro per marzo

Come rigenerare la batteria dello smartphone

rigenerare batteria smartphone
WhatApp, Signal e Telegram (Screenshot)

Come dicevamo, ci sono due tipi di problemi: hardware e software. I danni all’hardware sono i peggiori. Possiamo notare segnali di danneggiamento nel caso esca liquido dalla batteria o se si sia gonfiata in maniera strana. In questi casi non c’è altra soluzione che sostituire la batteria in un centro specializzato. È sconsigliato provare soluzioni casalinghe perché il rischio è di danneggiare la propria stessa salute (una batteria rigonfia rischia anche di scoppiare se si continua a caricarla oltre misura).

Più agevole calibrare la batteria in seguito ad un problema di software. Si tratta infatti di effettuare un riassetto dei valori digitali di carica massima e di scarica totale il più vicini possibili a quelli reali. Questa operazione viene consigliata dagli stessi produttori di smartphone almeno una volta al mese per ottimizzare le capacità della propria batteria.

LEGGI ANCHE –> WhatsApp, il buono Adidas è una truffa: come difendersi!

La guida per Android e iOS

Quattro semplici passaggi per calibrare e rigenerare la batteria dello smartphone, sia Android che iOS:

  1. scaricare completamente la batteria del dispositivo (fino allo 0%);
  2. una volta giunto allo 0%, provare a riaccenderlo. Nel caso i valori indicati dalla batteria siano sbagliati, c’è ancora carica residua. Scaricare lo smartphone finché non ha più carica per riaccendersi;
  3. collegare il caricabatterie alla corrente elettrica senza staccare il dispositivo finché non abbia raggiunto la carica 100%;
  4. accendere lo smartphone lasciandolo ancora in carica. Quando l’interfaccia principale del dispositivo si sarà caricata, si consiglia di attendere altri cinque minuti prima di staccare il caricabatterie dalla corrente elettrica. In questo momento il nostro cellulare ha l’esatto livello di carica: la calibrazione della batteria è completata.

LEGGI ANCHE –> Iliad, sconto esagerato sull’iPhone 11 Pro Max: quanto costa