Coronavirus, il bollettino del 28 febbraio

L’Italia continua a fronteggiare la diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale: i dati del bollettino del 28 febbraio nel dettaglio.

Coronavirus bollettino
Tutti i dati del bollettino di oggi 28 febbraio (via Screenshot)

L’Italia si trova a fronteggiare una ripresa del contagio dovuta ad un rilassamento generale e la diffusione delle varianti sul territorio. Inizia a crescere la preoccupazione per la pressione sulle strutture ospedaliere a causa dell’elevato numero di contagi giornaliero. Per questo motivo, il nuovo esecutivo sta studiando misure adeguate da inserire nel Dpcm che sarà annunciato nel corso della prossima settimana. Quello varato dal Governo Conte, infatti, scadrà il 5 marzo. Dal giorno successivo, quindi, entreranno in vigore le norme volute dal premier Draghi e dal Consiglio dei Ministri.

Tra i punti principali del momento c’è sicuramente il piano di vaccinazione. L’esecutivo ha intenzione di intensificare la somministrazione del medicinale. In questi giorni è stato raggiunto l’obiettivo delle 4 milioni di dosi iniettate, ma non basta. Si proverà a cambiare marcia adibendo luoghi ampi come caserme ed aeroporti per poter ampliare la campagna.

C’è, però, una buona notizia in un periodo che sembra star diventando critico. La Sardegna ha ottenuto la possibilità di passare in zona bianca da domani. La Regione, infatti, è rientrata nei parametri previsti. Per sapere cosa cambia in zona bianca, clicca qui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, morto Danilo Rustici: il fondatore degli Osanna aveva 72 anni

Coronavirus, il bollettino del 28 febbraio nel dettaglio

Coronavirus bollettino 28 febbraio
I dati del bollettino odierno

Coronavirus, bollettino di oggi:

17.455 contagiati
• 192 morti
• 6.847 guariti

Le strutture ospedaliere hanno analizzato 257.024 tamponi. Cresce, quindi, il tasso di positività: 6,8% (+0,9%).

LEGGI ANCHE >>> Napoli, controlli sulla movida: due locali chiusi e titolari multati

Aumentano anche le ospedalizzazione: +15 ricoveri in terapia intensiva e +266 degenze ordinarie.