Coronavirus Campania, 60% casi Covid a Napoli: incubo zona rossa

Coronavirus Campania, il 60% dei casi Covid della Regione si trova nell’area metropolitana di Napoli. Rischio zona rossa, contagi in aumento.

covid Napoli
Napoli centro storico

La Regione Campania oggi ha registrato 2385 nuovi contagi di coronavirus. La seconda Regione in Italia alle spalle della sola Lombardia (oltre 4mila contagi, ma con più del doppio dei tamponi effettuati). Dall’inizio della pandemia il 60% dei casi Covid verificatisi in Campania è concentrato nell’area metropolitana di Napoli.

Ad oggi quasi un malato campano su cinque risiede nel capoluogo napoletano. Nel dettaglio il report dei casi divisi per provincia. 260.324 sono i positivi totali in Campania: ben 155.747 sono relativi appunto alla provincia partenopea, di cui 46.475 registrati proprio a Napoli. A seguire in questa classifica c’è la provincia di Caserta (43.223 casi), poi Salerno (39.576), Avellino (11.404) e Benevento (6.876). Infine restano circa 3500 casi ancora in attesa di verifica in relazione alla residenza, come riferisce l’agenzia Ansa.

LEGGI ANCHE –> Napoli, allarme vaccini: stop fino al 3 marzo! 

Coronavirus Campania, 60% casi Covid a Napoli: rischio zona rossa

covid Napoli
Napoli, movida notturna nel centro storico

La Campania da domenica è in zona arancione, ma adesso il rischio concreto è il ritorno in zona rossa. Un incubo per le attività e per i cittadini, che saranno costretti ad un nuovo lockdown se i contagi continueranno a salire. Lo stesso sindaco de Magistris ha definito “verosimile” l’ipotesi di una nuova zona rossa per la Campania.

LEGGI ANCHE –> Covid, varianti inglese e brasiliana nelle acque di scarico: il report

La Fondazione GIMBE ha pubblicato oggi il report settimanale relativo al periodo 17-23 febbraio. La Campania è la prima Regione in Italia per cittadini attualmente positivi al coronavirus. L’incremento percentuale del 4,4% dei casi totali di Covid-19 collocherebbe così la Regione in zona rossa.