Alessandra Moretti, bomba carta sotto casa dell’Europarlamentare

Alessandra Moretti, la scorsa notte è esplosa una bomba carta sotto casa dell’Europarlamentare: “Spero sia gesto goliardico e non violento”

Alessandra Moretti
Alessandra Moretti (Getty Images)

Questa mattina l’Eurodeputata del Partito Democratico Alessandra Moretti ha scritto un tweet denunciando che la scorsa notte vicino casa sua, a Vicenza, è stata fatta esplodere una bomba. Fortunatamente non ci sono state conseguenze. Sia lei che la sua famiglia stanno bene e non ci sono stati neanche danni ad altre persone.

Le indagini sono affidate alla polizia che indaga con la magistratura. Il loro l’Europarlamentare ha scritto di avere piena fiducia. Al momento non si conosce la natura del fatto, se si sia trattato di un evento goliardico o con implicazioni violente. Moretti si augura che sia la prima ipotesi, lo ha scritto in un secondo tweet dove ha ringraziato concittadini e colleghi che hanno prontamente espresso solidarietà.

Secondo Il giornale di Vicenza la bomba è esplosa tra le 2 e le 3 ed è stato avvertito dagli abitanti del quartiere dove vivono anche altri familiari. Al momento non ci sono rivendicazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid Campania, 29 focolai nelle scuole: “Aumento preoccupante”

Alessandra Moretti, chi è l’eurodeputata

Foto Facebook

Alessandra Moretti è un avvocato matrimonialista. Ha cominciato a fare politica fin dai tempi della scuola quando divenne segretario dell’associazioni studenti. La sua prima esperienza nella politica istituzionale risale al 2003 quando con i Democratici di Sinistra si candidò alle elezioni comunale di Vicenza.

Viene eletta nel 2008 ed entra anche a far parte della Giunta con la nomina di vicesindaco e assessore. L’anno dopo il salto nella politica nazionale entrando nella direzione nazionale del Partito Democratico occupandosi dei temi della scuola.

Diventa deputata nel 2013 quando il Partito Democratico ottiene più voti nel paese e va alla guida del governo prima con Enrico Letta poi con Matteo Renzi. Tra le leggi proposte da Moretti c’è la cosiddetta separazione breve che riduce di tempi da tre a un anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> È morto Larry Flynt, il re del porno della rivista Hustler

Il 2014 è l’anno delle elezioni al Parlamento Europeo e risulta la prima eletta nella sua circoscrizione. Lascia così l’incarico alla Camera dei Deputati per volare a Strasburgo. Per candidarsi alla guida della regione Veneto si dimise dall’Europarlamento. Dopo la sconfitta con Luca Zaia nel 2019 fu ricandidata e rieletta all’assise europea.