Covid, Sileri sulla riaperture: “Solamente dopo vaccini ad anziani”

Si torna a parlare di riaperture con il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, convinto che avverrano solamente dopo il vaccino Covid per gli anziani.

Covid Sileri riaperture
Le parole del viceministro della Salute (via WebSource)

Per la prima volta si torna a parlare di riaperture dopo la seconda ondata di Covid, con le parole del viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri. Infatti il viceministro ha specificato che tali riaperture sono un atto dovuto, ma prima è necessario vaccinare tutto il personale medico e soprattutto gli anziani, ossia la fascia più fragile della nostra popolazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, Trump sospeso anche da YouTube: limitazione a tempo indeterminato

Sileri è infatti intervenuto durante la presentazione del Consorzio italiano per la genotipizzazione e fenotipizzazione di Sars-CoV-2. Il Consorzio è stato presentato anche per il monitoraggio della risposta immunitaria alla vaccinazione. Infatti l’iniziativa è patrocinata dalla Società di virologia italiana. Inoltre l’obiettivo dell’iniziativa è intercettare le varianti del virus in Italia.

Covid, Sileri dà le prime indicazioni sulle riaperture: primo spiraglio di luce

Covid Sileri Riaperture
Il viceministro della Salute si esprime sulle riaperture (Getty Images)

Pierpaolo Sileri ha così parlato per la prima volta delle riaperture, un argomento nuovo per questo 2021. Infatti ad oggi non si era mai parlato delle prime riaperture in seguito alle feste di Natale. L’Italia è riuscita ad evitare la terza ondata e questo ha facilitato il discorso. Infatti le uniche complicazioni sono dovute ai ritardi di Pfizer e alle poche dosi di vaccino rimaste almeno fino a metà febbraio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino AstraZeneca, l’Ema pronto ad approvarlo: esclusa una fascia d’età

Inoltre le riaperture, stando alle parole di Sileri, oltre al problema sanitario c’è anche un evidente problema economico. Per questo una volta immunizzati gli anziani ed il personale medico, ci saranno le prime riaperture in sicurezza. Infatti per il viceministro raiprire non significa abbandonare la mascherina e le distanze di sicurezza. Infatti le misure di sicurezza dovranno rimanere, altrimenti ci sarà una nuova impennata di casi.