Coronavirus, il bollettino di oggi 3 gennaio

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 3 gennaio: contagi, positivi, guariti e morti a livello nazionale nelle ultime 24 ore.

bollettino coronavirus oggi
Il bollettino coronavirus di oggi

La campagna di vaccinazione in Italia prosegue a buoni ritmi: il totale di dosi somministrate finora è 84.730.Il Lazio resta la Regione che ha già fatto più vaccini: ben 17.374, il 37,9% delle 45.805 dosi disponibili. In percentuale è la Provincia Autonoma di Trento ad essere il territorio più attivo nelle vaccinazioni: il 45,1% delle 4975 dosi è stata utilizzata. In Lombardia sono già disponibili 80.595 dosi, ma soltanto il 3% sono state somministrate (2416 dosi). Percentuali molto basse anche in Molise, Sardegna, Calabria e Valle d’Aosta.

Degli oltre 80 mila vaccinati in Italia 75.327 sono operatori sanitari e sociosanitari, 4190 sono personale non sanitario e 5213 sono ospiti di strutture residenziali. 50 mila donne e 34 mila uomini, la fascia d’età più vaccinata finora è quella 50-59 anni, seguita ad una buona distanza da quella 40-49.

Il bollettino coronavirus di oggi

bollettino coronavirus oggi
Il bollettino di oggi: 14.245 contagi, 347 morti, 14.746 guariti. 102.974 tamponi nelle ultime ventiquattro ore, tasso di positività al 13,8% (-3,8%).

+14 terapie intensive | +127 ricoveri

Proteggersi al supermercato: i consigli dell’Istituto Superiore di Sanità

– Prima di recarsi al supermercato è consigliabile preparare una lista in modo da ottimizzare i tempi di permanenza nel negozio.
– Prima di entrare occorre indossare sempre la mascherina e disinfettarsi le mani
all’interno del locale bisogna mantenere la distanza di almeno un metro dagli altri clienti e dal personale.
– Seguire i percorsi indicati.
– Usare sempre i guanti per scegliere i prodotti sfusi come frutta, verdura, pane. Non toccare i prodotti esposti ma solo quello che si acquisterà.
– Lavarsi le mani appena si torna a casa e dopo aver sistemato la spesa.

Anche il personale operante negli esercizi di vendita deve attenersi in modo scrupoloso alle buone pratiche igieniche che devono comprendere anche la gestione delle pulizie, il controllo degli accessi nei supermercati, la distribuzione di prodotti igienizzanti per le mani.