Variante inglese Covid, BioNTech: “Probabile protezione del vaccino”

Variante inglese Covid, l’azienda BioNTech che ha messo a punto il vaccino lo ritiene efficace contro la mutazione 

Vaccino Pfizer
Getty Images

L’azienda tedesca BioNTech che con la statunitense PFizer ha sviluppato uno dei vaccini comprati dall’Unione Europea contro il Covid-19, entra in merito alla questione della cosiddetta variante inglese e ritiene che sarà efficace. Lo ha detto Ugur Sahin, amministratore della società tedesca.

Ha però tenuto a sottolineare che per avere la certezza completa bisogna fare altri studi. Le proteine del “nuovo virus” sono uguali per il 99% su quello conosciuto e pertanto c’è fiducia che possa essere efficace. Nelle prossime settimane altri studi diranno di più. Sahin ha definito “alta” la probabilità che funzioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, in Antartide scoperti i primi casi: il continente era stato immune

Variante inglese Covid, BioNTech: “Possiamo realizzare anche un altro vaccino”

L’amministratore delegato della BioNTech ha comunque rassicurato che se il vaccino ora sviluppato non dovesse essere efficace contro la variante, in circa sei settimane si potrà svilupparne un altro “che imiti completamente questa nuova mutazione”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Biden si fa vaccinare in diretta tv

Oltre alla nuova variante, tema dominante negli ultimi giorni, Ugur Sahin ha parlato della produzione. L’azienda è pronta a velocizzarla con l’apertura di nuovi impianti per realizzare già nella prima metà del 2021 le dosi previste per altri paesi nella seconda metà dell’anno. Nuove aperture potrebbero dunque avvenire in altre città tedesche. Prossimamente avverrà a Marburgo poi a Magonza e Idar-Oberstein.

L’altra azienda che ha sviluppato il vaccino, Moderna, ha dichiarato che con la Pfizer nelle prossime settimane lavoreranno insieme per un altro vaccino contro questa nuova “versione” dl Covid.