Napoli, salva la giunta De Magistris: il Comune non sarà commissariato

Napoli, la giunta De Magistris resta viva grazie a un voto del Gruppo Misto che ha votato il bilancio di previsione 2020-2022

Covid De Magistris
Luigi De Magistris, sindaco di Napoli (Getty Images)

Il sindaco Luigi De Magistris e tutta la Giunta comunale possono tirare un sospiro di sollievo. Resta in piedi l’amministrazione dell’ex pm dopo l’approvazione nel cuore della notte del bilancio di previsione. Se così non fosse stato il governo cittadino avrebbe lasciato il posto a un commissario prefettizio fino alle elezioni della prossima primavera.

Il Consiglio Comunale è stata una vera e propria maratona di diciotto ore, terminato alle 4 del mattino circa. Per un voto è arrivata l’approvazione: trentasette i consiglieri presenti, diciannove i voti favorevoli, diciotto i contrari.

Tutte le opposizioni hanno votato compatte: Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Forza Italia, Italia Viva, Fratelli d’Italia, e La Città. Ai consiglieri di opposizione si sono aggiunti il voto di Maria Caniglia e Fulvio Frezza. Entrambi furono eletti nella maggioranza nel 2016 poi la Caniglia passò al Gruppo misto mentre Frezza nelle ultime elezioni regionali su eletto a sostegno di De Luca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, tampone sospeso: al via oggi la terza tappa

Napoli, giunta De Magistri ancora in piedi: chi ha votato a favore

Proprio dal Gruppo Misto è arrivata la salvezza di De Magistris grazie al voto favorevole di Anna Ulleto, ex Partito Democratico. Assenti al momento del voto Salvatore Guangi di Forza Italia, Domenico Palmieri di Napoli popolare e di Nino Simeone del Gruppo Misto).

Il delicato Consiglio comunale si è prolungato anche per un evento spiacevole. Tra ordini del giorno ed emendamenti, il consigliere Simeone si è sentito male ed è stato necessario chiamare il 118. Già in estate aveva subito un delicato intervento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Campania, in arrivo un’ordinanza per limitare la mobilità

Per il bilancio consolidato la nuova seduta è stata convocata il 14 dicembre come ha sollecitato lo stesso sindaco alla fine della seduta di questa notte quando ha ringraziato l’aula.