Fedez batte Codacons: querela archiviata ma anche nuovo riconoscimento

Fedez batte il Codacons: non ci fu diffamazione. Con la moglie Ferragni è il personaggio italiano più influente dell’anno

fedez
Getty Images

Fedez e sua moglie Chiara Ferragni sono sempre sulla bocca di tutti ma nelle ultime ore sono stati protagonisti di due notizie che hanno reso la coppia ancora più celebre.

Quella più importante riguarda nello specifico lui, ma i coniugi sono sono affiatati – e associati nell’opinione pubblica – e un successo o una sconfitta di uno vale anche per l’altro. Fedez ha vinto contro il Codacons e non è il primo scontro tra l’associazione dei consumatori e la coppia.

Fedez aveva avviato con la moglie una raccolta fondi da donare all’ospedale San Raffaele di Milano in lotta contro il covid. L’associazione voleva indagare e via social aveva criticato questa iniziativa.

Il Codacons aveva così querelato per diffamazione ma come anticipato oggi dal Correre delle Sera, il pm ha definito quella querela confusa e prima di notizia di reato. Tutto archiviato dunque.

POTREBBE INTERESSATI ANCHE >>> Covid, Arcuri: “Entro il prossimo settembre vaccinati tutti gli italiani”

Fedez e Ferragni, Ambrogino d’Oro e riconoscimento di Vanity Fair

Fedez ferragni
Getty Images

Fedez con un video aveva criticato l’associazione e per il pm di quello si tratta, di una critica senza alcuna diffamazione. Dopo questa decisione l’associazione potrà presentare ricorso. Due giorni fa proprio per questa iniziativa aveva ricevuto dal sindaco di Milano Giuseppe Sala l’Ambrogino d’oro, la massima onorificenza per chi ha dato lustro alla città.

Ma i “successi” per i due non si fermano qui. Proprio oggi sono sulla copertina di Vanity Fair per il numero dedicato ai venti personaggi italiani più influenti del 2020 e ovviamente, in cima ci sono loro.

Tante le iniziative che hanno appunto influenzato, dalla succitata racconta per l’ospedale alla creazione di Scena Unita, il fondo per i lavorati dello spettacolo colpiti dalle restrizioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meteo, lieve attenuazione del maltempo: allerta in Campania

Chi sono altri altri personaggi? C’è Papa Francesco e il capo del governo Giuseppe Conte. Poi le scienziate che per prima hanno diagnosticato il Covid in Italia, Annalisa Malara, Maria Rosaria Capobianchi, Concetta Castilletti, Francesca Colavita. C’è poi il medico Massimo Galli, e l’attore Pierfrancesco Favino, Vanessa Incontrada e Willy Monteiro Duarte, il ragazzo uccido a Colleferro lo scorso settembre. L’elenco prosegue con Liliana Segre, Jannik Sinner, Gennaro Arma, Alez Zanardi, Sandro Veronesi, Giovanna Botteri, Giorgio Armani, Marzo Tuttolomondo, Achille Lauro, gli Alpi, Elly Schlein e Francesca Sivieri.