Pedopornografia, arrestato un operaio: video cruenti sul pc

Nuova operazione contro la pedopornografia della Polizia Postale. Arrestato un operaio che deteneva migliaia di video cruenti sul pc.

Pedopornografia
Ancora a lavoro la Polizia Postale (Getty Images)

Continuano le operazioni della Polizia Postale contro la Pedopornografia. Il triste fenomeno si è diffuso maggiormente nell’ultimo anno, infatti, sono migliaia i gruppi di pedofili fermati dalle forze dell’ordine nell’ultimo anno. Spesso queste persone si riuniscono in gruppi Telegram, il social in cui si riesce a mantenere una maggiore segretezza e privacy. Sono diversi i gruppi in cui circolano filmati pedopornografici, spesso a causa di revenge porn.

Così la polizia postale sta chiudendo un anno ricco di operazioni in tutta Italia. L’ultima operazione delle forze dell’ordine informatiche ha coinvolto il nucleo operativo di Genova. Infatti la postale ha rinvenuto sul computer di un operaio migliaia di video cruenti, con protagoniste alcune minorenni. Si è deciso quindi per l’arresto dell’uomo di 49 anni, sposato e con figli adulti. Andiamo a vedere il caso che ha visto protagonista il capoluogo ligure.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Caso Cucchi, sospetto depistaggio: ufficiale dell’Arma rischia il processo

Pegopornografia, operazione a Genova: arrestato un uomo di 49 anni

Pedopornografia
Un nucleo della polizia postale a lavoro (Getty Images)

A collaborare con gli investigatori della Polizia Postale di Genova, ci ha pensato anche il nucleo operativo con sede a Roma. Infatti le forze dell’ordine sono riusciti a fermare il 49enne che era in possesso di materiale pedopornografico prodotto con lo sfruttamento di bambini dall’età dai 0 ai 10 anni.

Sul computer personale dell’operaio sono stati trovati circa 20mila video di natura cruenta e addirittura di pedo-necrofilia. Inoltre, approfondendo le indagini, la polizia è risucita a scoprire un particolare agghiacciante., con il 49enne che filmava i bambini che incontrava nei centri commerciali con una spycam. Così continuano le operazioni della Polizia per fermare il triste fenomeno. Nell’ultimo mese, la sola polizia di Genova ha condotto già tre arresti per lo stesso reato.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Meteo, atteso forte maltempo: allerta rossa in Sardegna

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !