Covid, Ilaria Capua: “Il vaccinato non si ammala ma può infettare”

Covid, Ilaria Capua intervenendo a DiMartedì ha spiegato che il vaccino va fatto ma servono sempre le precauzioni

Covid ilaria capua
Screen La7

Il vaccino ci protegge dal virus, ci dà una barriera ma sono pochissimi i vaccini “che danno immunità sterile”. A sostenerlo è la nota virologa italiana Ilaria Capua, direttrice del dell’One Health Center of Excellence dell’università della Florida. Una persona che si vaccina non può essere certa al 100% che con infetterà nessuno, ha detto ieri sera intervenendo a DiMartedì su La7.

In sintesi la dottoressa ha spiegato che la vaccinazione è efficace contro la malattia ma non lo è al 100% contro l’infezione. Certamente c’è una certezza di gran lunga maggiore ma ciò non consente di pensare di avere un’immunità totale.

L’esempio concreto che fa la Capua è che una persona vaccinata non si ammala, ma se non mette la mascherina può comunque infettarsi e trasmettere l’infezione ad altre persone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino covid, Campania: “Chiesto per prime 170mila persone”

Covid, Ilaria Capua: “con il vaccino non ci sarà il ‘liberi tutti'”

Ilaria Capua chiarisce il fraintendimento che il vaccino non significa immunità totale: innanzitutto perché per vaccinare tutta la popolazione ci vorrà molto tempo e perché “non è la panacea“, ma solo uno degli strumenti che ci portare fuori dalla pandemia.

Altra questione che riguarda il tempo di vaccinazione è che non ci sarà per tutti, bisognerà dare prima priorità a delle categorie. Rispondendo alla domanda del conduttore Giovanni Floris, dice che lo farà, “mi farò anche una foto quando mi vaccinerò ma aspetterò il mio turno, non sgomiterò per aver prima di altri”.

Infine sul vaccino obbligatorio afferma che tutti vorranno farlo quando si vedrà che tutelerà la salute, anche i più scettici si vaccineranno, diventando obbligatorio da solo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, sgomberi al Nuovo Cinema Palazzo e sede di Forza Nuova