Padova, incendio doloso in due storici bar del centro

Padova, andati in fiamme il bar degli Osei in piazza della Frutta e il bar Centrale di via Zabarella. Danni ingenti

Bar Padova
Foto Facebook pagina sindaco Giordani

La scorsa notte due noti bar del centro di Padova sono stati dati alle fiamme: il bar degli Osei in piazza della Frutta e il bar Centrale di via Zabarella della famiglia Righetto. I danni sono ingenti e gli investigatori sono quasi certi della natura doloso per entrambe le attività.

I Vigili del Fuoco sono stati avvertiti alle 5 circa e le operazioni sono state concluse alle 7 circa. Tre diversi focolai che hanno distrutto anche gli esterni dei bar (tende, sedie e tavolini) e incendiato un cassonetto della spazzatura in piazza Cavour.

Sul posto sono giunti sia la polizia che i carabinieri che stanno svolgendo le indagini per trovare i responsabili. C’è rabbia in città perché i due bar erano noti e punto di riferimento. Il sindaco di Padova Sergio Giordani ha invitato i cittadini ad “abbassare i toni e mantenere la calma”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> È morto Andrea Merloni, l’ex presidente dell’Indesit

Padova, presidente Ascom: “Meritano la forca”

Duro il commento di Patrizio Bertin, presidente dell’Ascom della città veneta. Ha definito i responsabili del grave reato “gente da mettere alla forca”. Intanto le indagini cominciano con la visione delle immagini riprese dalla telecamere di sicurezza. Le fiamme sono scoppiate appena è terminato il coprifuoco nazionale. Questo e altri elementi – innanzitutto la quasi contemporaneità dei tre incendi – fanno propendere agli inquirenti che ci sia dolo e la mano dell’uomo dietro a questi episodi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Italia, ipotesi lockdown generalizzato: il 15 novembre si decide