Trump: “Nevada pozzo di voti falsi, fatti illegali in Pennsylvania”

Trump contesta ancora i risultati delle elezioni presidenziali in America e chiede il riconteggio. “Fatti illegali in Pennsylvania” afferma.

Trump
Trump (Screenshot video)

Donald Trump ha perso le elezioni, Joe Biden è il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America. Il repubblicano ha promesso battaglia, fin dalla chiusura dei seggi aveva affermato di aver vinto queste ultime elezioni. I risultati ufficiali hanno dato, invece, ragione al democratico Biden.

Trump su Twitter ha lanciato nuove accuse di brogli elettorali, allungando l’ombra su ciò che è successo nei seggi a stelle e strisce: “La soglia di identificazione dei voti si sta rivelando ancora più grande di quanto originariamente previsto. Un numero molto elevato di schede è coinvolto. Rimanete sintonizzati!”.

LEGGI ANCHE –> Angela di Mondello, “Non ce n’è coviddi” gira il primo video

Trump chiede il riconteggio dei voti in Pennsylvania

Trump

“Il Nevada si sta rivelando un pozzo nero di voti falsi. Matt Schlapp e Adam Paul Laxalt stanno scoprendo cose che, una volta rilasciate, saranno assolutamente scioccanti! – prosegue il presidente uscente – Il Wisconsin appare molto bene. Ha bisogno di un po’ di tempo per legge. Accadrà presto!”.

In Georgia dichiara la propria vittoria, poi denuncia nuove irregolarità in Pennsylvania. In una successiva serie di tweet ha proseguito: “La Pennsylvania ci ha impedito di verificare gran parte del conteggio delle schede elettorali. Impensabile e illegale in questo paese. La Georgia sarà una grande vittoria presidenziale, come lo era la notte delle elezioni” ha concluso il Presidente che nelle prossime settimane lascerà la Casa Bianca.

In serata Donald ha annunciato anche di aver licenziato il capo del Pentagono Mark Esper, il cui ruolo sarà ricoperto adesso da Christopher C. Miller.

LEGGI ANCHE –> Trump: “Ho vinto le elezioni, e di molto”. Biden intanto diventa presidente