Coronavirus Bergamo, epidemia colposa aggravata: indaga la Procura

Coronavirus Bergamo, la Procura indaga per epidemia colposa aggravata da morti. Questo è il reato contestato dal Pm del comune bergamasco.

coronavirus Bergamo
(Getty Images)

La Procura di Bergamo indaga per il reato di epidemia colposa aggravata dalla morte di più persone. Una contestazione che si muove all’interno del filone sull’ospedale di Alzano Lombardo. In quest’ultima struttura è stato indagato l’ex direttore generale del Welfare lombardo Luigi Cajazzo, il suo vice di allora Marco Salmoiraghi, la dirigente Aida Andreassi, Francesco Locati e Roberto Cosentina (il primo dg della Asst di Bergamo Est e il secondo ex direttore sanitario, entrambi accusati anche di falso). Nel corso delle indagini – spiega l’Ansa – è stato ascoltato come testimone anche Massimo Galli, il direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. Gli inquirenti contano di ascoltare anche altri virologi per valutare la gestione dell’emergenza coronavirus in Lombardia.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia, il bollettino nazionale di oggi!

LEGGI ANCHE –> Covid, Ricciardi lancia l’allarme: “Allerta 7, i governi esitano”

Bergamo, indagine sulla gestione dell’emergenza coronavirus

Coronavirus Bergamo
(Getty Images)

Le immagini di Bergamo nel pieno dell’emergenza della prima ondata a marzo fecero il giorno del mondo. Una triste parata di camion dell’esercito che portavano via migliaia di bare di cittadini deceduti, che non poterono neanche ricevere un funerale in pieno lockdown nazionale.

La Lombardia ha annunciato la decisione di introdurre un coprifuoco per far fronte a questa seconda ondata. Ieri per la prima volta dalle 23 della sera alle 5 del mattino è stato vietato uscire di casa. La mobilità è stata sospesa, tranne che per comprovati motivi di lavoro, salute, necessità o urgenza. L’ordinanza avrà vigore fino al 13 novembre. Le Regioni cominciano a muoversi autonomamente verso restrizioni e chiusure, ma nei prossimi giorni potrebbe arrivare un nuovo Dpcm che estenda le misure per tutta l’Italia.

LEGGI ANCHE –> Cento scienziati scrivono a Conte e Mattarella: “Subito misure drastiche”

LEGGI ANCHE –> Regione Campania in lockdown: l’annuncio di De Luca in diretta