Comunali Napoli, De Magistris spinge Clemente: “È la nostra candidata”

Comunali Napoli, l’assessore Alessandra Clemente sarà la candidata sostenuta dal sindaco uscente De Magistris

Comunali Napoli
Alessandra Clemente (foto Facebook)

Confermati i rumors degli ultimi anni. Alessandra Clemente, attuale assessore al Patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani, sarà candidata a sindaco di Napoli il prossimo anno quando scadrà il secondo mandato consecutivo di Luigi De Magistris.

Da sempre vicina al primo cittadino, alle ultime elezioni del 2016 propose la lista in suo appoggio DemA, fa parte della giunta di Napoli dal 2013, nel secondo anno della prima sindacatura e nel corso del tempo ha accumulando varie deleghe.

La notizia è stata data dallo stesso sindaco dopo una riunione del Consiglio Metropolitano. “Abbiamo molto riflettuto in queste settimane” ha detto. Parla al plurale De Magistris definendosi “allenatore” in questa fase di preparazione per le elezioni che verranno. E la scelta è caduta sul giovane assessore, “persona utile per aprire un ragionamento con la città“, sottolineando, però, che questa scelta non è in continuità o discontinuità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Governo, Dpcm firmato: le nuove regole. Stop a feste e gite scolastiche, tutte le novità

Comunali Napoli, Alessandra Clemente candidata: chi è

Napoli scorre nel mio sangue. Io sono figlia di Napoli.Sono figlia di una città meravigliosa quanto difficile, ma…

Gepostet von Alessandra Clemente am Montag, 12. Oktober 2020

33enne, avvocato (ha svolto la pratica forense presso Fai Federazione Antiracket Italiana), oltre al proprio impegno in politica è nota anche per essere la figlia di Silvia Ruotolo (sorella del parlamentare Sandro) rimasta vittima innocente in un agguato di camorra nel giugno 1997. Per questa sua triste vicenda personale è diventata un punto di riferimento per i familiari vittime della criminalità organizzata che mai nulla hanno avuto a che fare con la camorra.

Da sempre vicina al sindaco di Napoli, l’annuncio della sua candidatura è stata quasi una conferma di ciò che molti pensavano in città. Era ipotizzabile da tempo che la Clemente potesse ricevere l’appoggio del sindaco uscente per le elezioni che si terranno nel prossimo anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, De Magistris critico: “Contro la pandemia non serve uno sceriffo”