Ischia, muore medico di 55 anni: conseguenze del Covid

Lutto ad Ischia, dove muore un medico di 55 anni. Sul caso parlò anche il leader della Lega, Matteo Salvini, per la cura al plasma.

Ischia muore medico
Lutto nell’isola ischitana, dove scompare un medico (via Getty Images)

Lutto ad Ischia, dove muore un medico di appena 55 anni per conseguenze del Covid. Un decesso paradossale ed inaspettato, visto che l’uomo era guarito da tempo dal virus che ha messo l’intero pianeta Ko. L’uomo durante le cure contro il Coronavirus, era stato in terapia intensiva per ben due mesi, ricoverato sia all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno che a Pozzuoli. Dopo i due mesi di cure, poi era stato dimesso lo scorso 6 giugno, con l’incubo che sembrava oramai alle spalle.

La notizia ha scosso l’isola ischitana, ma soprattutto ha riportato il terrore sulle conseguenze del Covid-19, che possono essere fatali anche dopo averlo sconfitto. Il caso del paziente 55enne era arrivato anche al leader della Lega, Matteo Salvini. In quel caso, il capo del Carroccio con un suo tweet vantò la cura al plasma iperimmune del dottore Giuseppe De Donno. Nel tweet Salvini scrisse: “Sacche di plasma da Mantova ad Ischia, dalla Lombardia alla Campania una vita salvata“. Il Covid, però, aveva oramai lacerato il fisico del medico ischitano, che lavorava all’Ospedale Loreto Mare di Napoli.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, sequestrato il ristorante Reginella: denunciate sette persone

Coronavirus, ad Ischia muore medico di 55 anni: la situazione Covid in Campania

Bollettino coronavirus 30 settembre
Bollettino coronavirus 30 settembre (Protezione Civile)

Ma il Coronavirus sembrerebbe aver ripreso aggressività in Italia, ma soprattutto in Campania e Lazio. Infatti proprio nella regione del governatore De Luca, negli ultimi giorni si stanno sviluppando record di contagi. Nella giornata di ieri, sui 1851 nuovi contagi ben 287 sono stati registrati in Campania, che diventa così la regione più colpita d’Italia.

Dietro alla Campania, come anticipato, troviamo solamente il Lazio (210) e la Lombardia (201). Preoccupano anche Piemonte e Sicilia, entrambe con 170 nuovi positivi. Ciò che spaventa maggiormente è che nessuna regione è rimasta a 0 contagi. Così anche il Governo si è mobilitato, ed è pronto a proprogare lo stato d’emergenza, in scadenza il 15 ottobre, fino alla fine di gennaio 2021.

POTREBBE INTERESSARTI >>> De Luca: “Questa è la penultima ordinanza prima di chiudere la Campania”

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !