Test di Medicina, attesa per i risultati: il web impazza

Test di Medicina, sono attesi per oggi i risultati dei test che riguardano 66mila ragazzi ma le graduatorie ancora non sono state pubblicate

Graduatorie test medicina
Medico (Getty Images)

Notte prima degli esami, ma anche notte prima della pubblicazione dei risultati dei test. Grandissima attesa per circa 66mila giovani aspiranti medici che lo scorso 3 settembre hanno svolto la prova e che oggi conosceranno il loro destino.

Sul social c’è frenesia, il web impazza con i ragazzi che che digitano in continuazione in attesa dell’uscita dei risultati. Al momento ogni tentativo è stato nullo perché delle graduatorie non c’è neanche l’ombra.

Su Twitter è stato lanciato l’hashtag #TestMedicina e non mancano le ironie con battute utili più a ingannare la snervante attesa e condividere l’ansia digitalmente con altri aspiranti camici bianchi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ferragni contro il Codacons, l’associazione attacca: “Difesa da politici leccapiedi”

Test di Medicina, graduatorie attese da ore

La pubblicazione della graduatoria era attesa per le 8 di questa mattina e dopo ore ad aspettare chi ha fatto il test è ancora incollato al computer.

Quella di oggi è la graduatoria nominativa nazionale perché quella anonima è già stata pubblicata e ha dato qualche speranza a chi tramite il proprio codice è riuscito a farsi un’idea dell’esito in base al proprio punteggio.

Secondo gli esperti di Alpha Test il risultato minimo per poter accedere dovrebbe essere un punteggio di 39.9. Una volta pubblicata l’attesa graduatoria, gli studenti accanto al proprio nome troveranno il nome dell’Università prescelta che precedentemente aveva preferito sul portale universitaly e nel caso non fosse riusciti ad accedere alla prima scelta, il nome della seconda Università.

A quel punto gli studenti che hanno superato il test hanno due possibilità: accettare di frequentare il corso di studi nell’Ateneo che non era la prima scelta o restare in graduatoria nella prima aspettando lo scorrimento del 7 ottobre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pec obbligatoria, multe salate per gli inadempienti