Covid, Confcommercio avvisa De Luca: “Evitare nuovo lockdown”

Con l’emergenza Covid-19 ancora in atto, Confcommercio avvisa De Luca di evitare nuovo lockdown. Anche le imprese sono pronte a mobilitarsi.

Covid De Luca
L’avviso di Confcommercio al governatore (foto pagina Facebook)

La scorsa settimana il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha parlato di un possibile nuovo lockdown a causa dell’incessante incremento di casi. Infatti tra le regioni che hanno subito un clamoroso aumento di casi troviamo oltre alla Lombardia e al Lazio, anche la Campania. Chiudere nuovamente tutto, però, significherebbe bloccare nuovamente l’economia interna, gettando nel panico migliaia di famiglie della regione campana.

Così, questa mattina, è arrivato l’avviso di Confcommercio Campania, che prova ad avvisare il governatore appena ri-eletto. Infatti l’associazione dedicata al commercio ha deciso di dire la sua sul possibile nuovo lockdown, mandando anche un avviso al governatore regionale. Confocommercio ha dichiarato che in caso di nuova quarantena, ci sarà una mobilitazione generale delle imprese. Infine Confcommercio ha definito inaccettabile il possibile provvedimento, chiedendo un incontro urgente con la Regione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus Campania, l’annuncio di De Luca: “Pronti a chiudere tutto”

Covid, Confcommercio a De Luca: “Le sue dichiarazioni generano ansie tra gli operatori”

Covid De Luca
L’associazione cerca un confronto con la Regione (Getty Images)

Le dichiarazioni del governatore De Luca, stando alle parole dei presidenti di Confcommercio, sono un vero e proprio macigno sulla schiena di tutti gli operatori del settore. I presidenti di Napoli, Caserta e Salerno Carla Della Corte, Lucio Sindaco e Giuseppe Gagliano hanno poi spiegato che si stanno generando non poche ansie tra coloro che operano nel commercio, pronti a temere gli effetti nefasti di un secondo lockdown.

Durante il primo lockdown, infatti, molte famiglie sono state segnate da diverse problematiche come: i ritardi nell’erogazione degli ammortizzatori sociali o le difficoltà per ottenere prestiti dalle banche. Proprio ricordando tutto ciò che i commercianti hanno dovuto affrontare durante il primo lockdown, Confcommercio Campania ha puntato i piedi contro la Regione. Nel caso avvenisse un nuovo isolamento, affermano i presidenti dell’Associazione, bisognerà trovare quanto prima strumenti di compesazione economica per evitare una nuova ecatombe.

Come anticipato in precedenz, Confcommercio ha invitato Vincenzo De Luca ha costituire un tavolo permanente, per monitorare la situazione del settore economico. Al momento l’associazione aspetta una risposta del governatore, ma ciò che appare importante è avere tale responso il quanto prima possibile, per evitare che vengano prese decisioni senza il consenso di coloro che operano nel commercio.

Confcommercio Campania ha concluso il suo comunicato affermando di essere consapevoli che c’è bisogno di intensificare i controlli per far rispettare le misure anti-covid, allo stesso tempo l’associazione ha chiamato anche i suoi iscritti ad essere più prudenti ed a rispettare le norme sanitarie.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, Ricciardi: “Campania e Lazio sono a rischio lockdown”

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !