Coronavirus, Aurelio De Laurentiis denunciato dal Codacons

Coronavirus, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis denunciato oggi presso la Procura di Milano per aver partecipato a una riunione positivo

Com’è noto da mercoledì scorso, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è risultato positivo al Coronavirus. L’allarme era stato lanciato già al termine dell’assemblea dei presidenti di Serie A quando era emersa la notizia che uno dei massimi rappresentanti delle società era positivo al Covid-19, ma non si sapeva ancora di chi si trattasse.

Successivamente si ha avuto confermato che era il patron azzurro il presidente positivo.

Dopo il clima timoroso nato tra i partecipanti alla riunione (in particolare quello del Benevento Oreste Vigorito che al ritorno viaggiò con De Laurentiis in aereo, risultato poi negativo) tutti i coinvolti all’assemblea avevano effettuato il tampone.

Ma per De Laurentiis i problemi non sono finiti. Dopo la riunione si era diffusa la voce che fosse andato all’assemblea senza la mascherina. Ora, però, arriva una denuncia formale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sporting Lisbona-Napoli, amichevole annullata: 3 positivi al Covid-19

Coronavirus, De Laurentiis denunciato per epidemia dolosa

Il Codacons, la Confederazione delle associazioni per la difesa dell’ambienti e dei diritti degli utenti e dei consumatori, oggi presenta presso la Procura della Repubblica di Milano un esposto contro il patron azzurro per accertare che non abbia metto in pericolo la salute pubblica e che non abbia violato l’Art. 32 della Costituzione.

Tutto ciò in considerazione – sostiene il Codacons – che De Laurentiis si sarebbe presentato all’assemblea nonostante non stesse bene, con sintomi come dissenteria e mal di stomaco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Acerra, tragedia assurda: sperona e uccide la sorella perché gay