Greenpeace, quattro attivisti denunciati

Sono quattro gli attivisti di Greenpeace, due uomini e due donne, identificati dalla Digos di Napoli per lo striscione calato dal tetto dello stadio San Paolo durante il match di Champions League tra Napoli e Arsenal.

I quattro, tutti italiani originari di Torino, Padova, Roma e Ragusa, saranno denunciato per porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Nei loro confronti, inoltre, scattera’ una segnalazione per violazioni di natura amministrativa. Non e’ la prima volta che gli attivisti di Greenpeace scelgono il palcoscenico della Champions League per le loro azioni dimostrative: qualcosa di analogo e’ successo durante Basilea-Schalke 04 dello scorso 1 ottobre.

In Italia una protesta simile si verifico’ durante la finale di Coppa Italia del 2011 quando dalla tribuna Tevere dello stadio Olimpico di Roma fu srotolato uno striscione contro il nucleare.