Napoli, denunciati in 4: vendevano numeri per saltare fila alle poste

I Carabinieri delle compagnie Stella e Vomero hanno denunciato quattro persone che vendevano i numeri che regolano la fila negli uffici postali. Nel corso di servizi antirapina, predisposti nei pressi di uffici postali del rione Sanità e dei quartieri di Secondigliano e Piscinola, hanno scoperto il giro di affari: chi pagavi di più poteva acquistare il numero più basso.

I militari dell’Arma hanno posto attenzione a quello che era diventato un odioso fenomeno: le liste per il turno agli sportelli regolate a piacimento e a fini di lucro da abusivi, che dalle prime ore del mattino si impossessavano degli scontrini emessi dalle apparecchiature eliminacode delle poste per regolare l’afflusso agli sportelli.

L’attività aveva seriamente turbato la regolarità del servizio determinando lamentele dei cittadini e preoccupazione degli addetti. I Carabinieri hanno sequestrati i proventi del comportamento illecito: circa 100 euro in monete e banconote.