Caserta, giovane presa a calci dal compagno: è in pericolo di vita

Rischia la vita R.A, ventenne di Macerata Campania, presa a calci dal suo compagno, Antonio Caliendo, 27 anni, di Casal di Principe: la giovane è stata picchiata brutalmente dall’uomo dopo che tra i due era scoppiata una discussione, l’ennesima lite dovuta alla morbosa gelosia del 27enne. L’episodio è avvenuto domenica sera.

La ragazza è stata subito trasportata all’ospedale civile di Caserta per forti dolori addominali: qui i medici hanno dovuto sottoporla di urgenza a un intervento chirurgico per asportarle la milza, irrimediabilmente compromessa. A far luce sull’ennesimo caso di violenza domestica è stata la famiglia della donna: a loro dire non è la prima volta che Antonio Caliendo picchia la compagna, con la quale convive da due anni.

Caliendo è già noto alle forze dell’ordine per lesioni personali, ingiuria, violenza privata e violazione di domicilio: secondo quanto si apprende il giovane era facilmente irascibile e spesso picchiava la giovane. La famiglia di lei era a conoscenza di ciò e faceva pressione per porre fine alla relazione tra i due, dalla quale è nato anche un bambino: già nel 2011 la ventenne era stata picchiata dal compagno a Pesaro dove era giunta per partecipare a un concorso di bellezza. Anche in quell’occasione, R.A. fu costretta a ricorrere al ricovero in ospedale.

Subito dopo l’aggressione Antonio Caliendo aveva fatto perdere le sue tracce, ma dopo un po’, vistosi braccato dalle forze dell’ordine, si è costituito al posto di polizia di Casapesenna, accompagnato dal suo legale: l’uomo è stato sottoposto a fermo e condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.