America’s Cup, Napoli conquista i team: domani il via alle regate

Meno un giorno al via delle regate delle World Series dell’America’s Cup: dopo gli assaggi degli scorsi giorni, i nove team che parteciperanno alla competizione sono pronti a darsi battaglia per portare a casa il trofeo che anticipa la Coppa America in programma a San Francisco in luglio. Il via ufficiale alle regate verrà dato domani con la sfida tra HS Racing e China Team in programma alle 13.45, seguita dal match race tra J.P. Morgan Bar e Energy (14.05) e quello tra Luna Rossa Swordish e Artemis Racing (14.22).

La speranza è di ripetere il successo di pubblico dello scorso anno quando il Lungomare di Napoli fu completamente preso di assalto: già nei primi giorni di allenamenti, le indicazioni sono più che positive. Il bel sole che dovrebbe riscaldare la città per tutta la settimana fa sperare in un nuovo bagno di folla, addirittura maggiore rispetto a quello già da record dello scorso anno.

Lo sperano gli skipper dei nove team, entusiasti del ritorno a Napoli e abbagliati dalla città, nonostante i mille problemi che la affliggono. Le polemiche sulla Ztl, la crisi economica, il crollo alla Riviera di Chiaia entrano anche nelle dichiarazioni di Francesco Bruni, timoniere di Swordfish: “Sono a favore di questo lungomare dato ai napoletani e non alle macchine. Capisco i disagi dovuti al crollo sulla riviera di Chiaia ma questo piano B mi sembra soddisfacente. Siamo a conoscenza delle proteste dei commercianti contro la Ztl, ma pur capendo i loro problemi penso che i risultati di questi eventi si vedranno nel lungo termine. La Ztl per me ha un bilancio positivo”.

Napoli promossa dai team quindi, ma domani toccherà ai catamarani: non sarà la Coppa America vera e propria, ma con un’atmosfera e un pubblico così tutte le squadre vorranno dare il meglio di sé.