Napoli, sabato 10 novembre l’inaugurazione della pista ciclabile

Sarà inaugurato domani alle ore 10 a piazzale Tecchio il primo itinerario ciclo-pedonale di Napoli: dopo polemiche, critiche, sberleffi e quanto altro, ci sarà il tanto atteso taglio del nastro con il sindaco de Magistris e la giunta al completo a varare il percorso che collegherà Bagnoli con piazza Garibaldi. All’inaugurazione sono invitati associazioni e cittadini, con l’amministrazione comunale e i consiglieri che percorreranno il tratto di pista ciclabile che da Fuorigrotta porta fino al Castel dell’Ovo.

L’insolita carovana dopo la partenza a piazzale Tecchio, nello spazio antistante la Cumana, percorrerà viale Augusto, largo Lala, via Caio Duilio per passare poi sotto il tunnel Quattro Giornate, percorrere la salita di Piedigrotta, via Giordano Bruno e piazza Sannazzaro; a questo punto è previsto l’attraversamento di viale Gramsci e poi via Caracciolo, via Partenope e l’arrivo a Castel dell’Ovo.

Un’inaugurazione molto attesa dalla giunta de Magistris che molto ha puntato su questo itinerario ciclo-pedonale: “Napoli si avvia a diventare una città moderna, più vivibile e a misura d’uomo – affermano il vicesindaco Tommaso Sodano e l’assessore alla Mobilità Anna Donati -. Vogliamo rendere la città una capitale europea ‘smart’, realizzando la rivoluzione ambientale e culturale che è il nostro obiettivo da quando ci siamo insediati a palazzo San Giacomo. Questo itinerario è un altro tassello della rete pedonale-stradale che si sta delineando in questi mesi di amministrazione: una rete che comprende anche le zone a traffico limitato, (attuali e future) e le aree pedonali”.

I toni entusiastici dell’amministrazione non sono scalfiti dai mesi di polemiche che hanno accompagnato la costruzione dell’itinerario ciclo-pedonale: c’è da scommettere che anche domani non mancheranno foto e video di critiche per una pista ciclabile che, anche se non è stata certo fatta a regola d’arte,  è comunque un primo passo verso una città più sostenibile.