Ecstasy e marijuana nascosta tra le orchidee: sequestrate quindicimila pasticche

Lo hanno bloccato a Napoli con il suo carico ‘speciale’ di orchidee: è finito in manette un uomo di 40 anni, residente in provincia di Avellino al termine di un’operazione contro il traffico internazionale di droga condotta dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria -Gico dell’Aquila e del Comando Provinciale di Napoli. All’interno dell’autoarticolato le forze dell’ordine hanno trovato nascosti tra i fiori quindicimila pasticche di ecstasy e cinque grammi di marijuana.

Le indagini sono state portate avanti dagli investigatori del Gico dell’Aquila che sono riusciti a risalire al carico seguendo i terminali abruzzesi di un’organizzazione impegnata nel traffico di sostanze stupefacenti e attiva tra l’Abruzzo e la Campania: attraverso un’intensa attività investigativa, le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’autoarticolato proveniente dall’Olanda, dove gli inquirenti sospettavano ci fosse la droga.

A Napoli, dove sarebbe dovuta avvenire la consegna della partita di stupefacenti, i finanziari hanno bloccato il mezzo che trasportata orchidee e fiori diretti verso il sud: all’interno dell’autocarro, grazie anche alle unità cinofile del comando provinciale del capoluogo campano, è stata rinvenuta la droga, nascosta tra fiori e piante trasportati con regolare documentazione commerciale. Il carico è stato posto sotto sequestro e l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato. Un duro colpo all’organizzazione, considerando che immettendo sul mercato soltanto la droga sintentica nella casse dei criminali sarebbero entrati circa 500mila euro.

L’operazione compiuta non mette però fine alle indagini delle forze dell’ordine che stanno cercando di ricostruire l’intera rete dell’organizzazione e le sue varie ramificazioni tra l’Abruzzo e la Campania.