Nuova giunta per Cesaro: “La Provincia ha bisogno di rivedere i propri obiettivi”

Il Provincia il presidente Luigi Cesaro ha varato la nuova giunta. Un restyling atto a “riallinearsi ai cambiamenti politici, istituzionali e sociali che il paese sta vivendo”. Del nuovo esecutivo fanno parte diverse conferme.

Restano, infatti, Giuseppe Caliendo (Ambiente), Giovanna Del Giudice (Pari opportunità, politiche giovanili e cooperazione internazionale), Maria Lucia Galdieri (Lavoro, pace e risorse umane), Francesco Mallardo (Semplificazione amministrativa), Antonio Pentangelo (Trasporti, viabilità e urbanistica), Pietro Sagristani (Turismo e sviluppo) e Francesco Serao (Bilancio e risorse strategiche).

Sono cinque i neoassessori: Ciro Alfano (Affari generale e attività produttive) nominato vicepresidente, Antonio Crimaldi (Sicurezza e legalità e programmi comunitari), Pietro Langella (Patrimonio e innovazione tecnologica), Filippo Monaco (Solidarietà e servizi sociali), Maurizio Moschetti (Edilizia scolastica e politiche scolastiche).

L’esecutivo anche se riaggiornato ha mantenuto la stessa composizione partitica Pdl-Udc, che ha contribuito nel 2008 all’elezione di Luigi Cesaro come nuovo presidente della Provincia. Il cambiamento, secondo Cesaro, è fatto nel segno della continuità della precedente squadra di governo che ha dato un “corposo e prezioso” contributo alla crescita dell’Amministrazione Provinciale.

Viviamo fasi di vera e propria rivoluzione democratica nel Paese, e come se non bastasse, proprio gli enti provinciali in Italia sono soggetti ad una trasformazione che sfiora la riforma costituzionale – ha dichiarato Cesaro – Dobbiamo rivedere i nostri obiettivi e per questo ho voluto scegliere una nuova squadra, non migliore ma diversa dalla precedente”.