Impianti sportivi: per lo stadio Collana qualcosa si muove

Collana e Palargento: due impianti che rappresentano in pieno lo stato in cui versano gli impianti sportivi della città. Se per il secondo, ormai ridotto in un cumulo di macerie, è rimasto ben poco da fare, per il primo potrebbe esserci speranza di ritornare ai fasti di un tempo. Lo stadio vomerese è, infatti, radicato nella storia della città e anche per questo merita di poter essere messo nuovamente in condizione di essere un punto di incontro per gli sportivi napoletani.

Proprio la struttura di Piazza Quattro Giornate è stata al centro della riunione della Commissione Sport del Comune di Napoli, presieduta da Gennaro Esposito, insieme al Palabarbuto. Le attenzioni si sono però concentrate soprattutto sullo Stadio Collana una struttura che potrebbe fungere da perno per lo sport napoletano sia per la sua posizione, facilmente raggiungibile da vari quartieri della città, sia per la sua capacità di riuscire a coprire numerosi sport.

La riqualificazione dell’impianto vomerese, di proprietà della Regione che lo ha affidato in comodato d’uso all’amministrazione di Palazzo San Giacomo, richiede un investimento elevato, possibile attraverso una soluzione di project financing: a spiegarlo è Pietro Bruno dell’assessorato allo Sport, parlando di un progetto in fase di studio. Al vaglio poi ci sono anche altri progetti come quello di investimenti da parte di sponsor oppure azionariato popolare. In attesa di un intervento di ampia portata, sono state realizzate piccole opere di manutenzione che hanno permesso di dichiarare nuovamente agibili le tribune sul lato di piazza Quattro giornate, mentre lo sponsor della squadra di calcio femminile si è proposta per intervenire sul campo di gioco a proprie spese. Un piccolo passo per restituire al suo splendore un impianto che porta tracce di storia dello sport napoletano.