Attentato Brindisi: oggi pomeriggio manifestazione a piazza Municipio, annullata la Notte dei musei

Anche Napoli si stringe intorno alla città di Brindisi per l’esplosione avvenuta questa mattina davanti all’istituto professionale Morvillo Falcone che è costata la vita alla giovane Melissa Bassi, sedicenne di Mesagne, e ha causato il ferimento di almeno cinque compagne di scuola, tra cui Veronica Capodieci che ora lotta in condizioni disperate tra la vita e la morte.

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha annunciato tramite il suo profilo Facebook che ha disposto la bandiera a mezz’asta sulla facciata di Palazzo San Giacomo, sede del comune partenopeo; bandiere a mezz’asta anche in sala giunta e nell’ufficio del primo cittadino, mentre è stato disposto anche di listare a lutto il gonfalone presente nella sala giunta.

De Magistris ha fatto sapere che parteciperà alla manifestazione di solidarietà nata spontaneamente sul web che si terrà nel pomeriggio: “Adesso il Paese deve essere unito – afferma il primo cittadino -. Nessun passo indietro di fronte al barbaro atto di Brindisi. Esponiamo subito un drappo bianco alle finestre e indossiamo un fazzoletto bianco. Ci vediamo oggi in piazza Municipio alle ore 18.30”. Intanto il ministro dei beni culturali, Lorenzo Ornaghi, ha annunciato la sospensione della Notte dei Musei prevista per questa sera.  In una nota del Mibac si legge: “Con il sofferto silenzio dei luoghi della cultura, si manifesterà, oltre che la condanna di ogni gesto di violenza, la sincera partecipazione al dolore della famiglia della vittima, di tutte le persone coinvolte nell’attentato, di tutta la città di Brindisi”. Annullate quindi a Napoli le visite notturne a San Martino, Capodimonte e al Body World.