Investita in via Acton: ragazzina in fin di vita

Imminente pericolo di vita: sono queste le condizioni in cui è arrivata in ospedale  la quattordicenne di Qualiano, investita intorno a mezzogiorno in Via Acton a Napoli mentre attraversava la strada; ferito anche il 18enne di Secondigliano che era con la ragazzina e con una sua amica di Giugliano, anche lei 14enne, che è rimasta miracolosamente illesa. Il gruppetto di giovanissimi è stato centrato in pieno da una macchina, una Citroen: la conducente, una studentessa universitaria di 25 anni, è ora anche lei ricoverata in stato di forte shock.

Sul posto sono invervenuti gli agenti della Polizia Municipale per effettuare i rilievi del caso: secondo una prima ricostruzione fornita dalle forze dell’ordine, il gruppetto si trovavano in Via Acton all’altezza di via Cesario Console; i tre stavano attraversando la strada fuori dalle strisce pedonali in curva quando sono stati centrati in pieno da una macchina. L’impatto è avvenuto nella carreggiata che da via Nazario Sauro immette in via Acton.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dalla forze dell’ordine e, a quanto pare, confermata anche da un testimone, l’auto guidata dalla studentessa ha effettuato una brusca frenata per evitare un’auto che, apparentemente senza motivo, aveva frenato. Proprio in quel momento i tre giovanissimi stavano attraversando la strada: l’impatto è stato inevitabile. La quattordicenne di Giugliano è rimasta praticamente illesa, mentre il ragazzo di Secondigliano è caduto a terra riportando contusioni in varie parti del corpo. Molto peggio, purtroppo, è andata invece alla ragazzina di Qualiano, che è balzata sopra il parabrezza della Citroen e lo ha sfondato. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime: ora è ricoverata al Loreto Mare in fin di vita. I medici hanno indotto il coma farmacologico, ma le speranza che si riprenda sono poche.

Nello stesso nosocomio, oltre all’altro ragazzo investito, c’è anche la guidatrice in forte stato di shock: prova a raccontare l’accaduto, spiegando di non aver visto i tre ragazzi che attraversavano la strada. Versione che trova riscontro in quanto raccontato da un testimone: il gruppetto attraversava in un punto della strada dove una curva va a ridurre in maniera drastica la visuale. La ragazza si è sottoposta ai test alcolemici e antidroga con i risultati che sono attesi per domani.