Il pozzo e il pendolo, parte la nuova stagione teatrale

Comincerà giovedì 3 novembre la nuova stagione teatrale 2011/2012 de Il Pozzo e il Pendolo, che debutterà con lo spettacolo Malacrescita di e con Mimmo Borrelli alle 21 di domani. La piece sarà preceduta da un gioviale aperitivo alle ore 18.30 organizzato per festeggiare l’inizio di una nuova stagione insieme che, sulla scia dei successi ottenuti negli anni precedenti, segna il numero dodici nella carriera del teatro del centro antico partenopeo.

Tanti i nuovi progetti contraddistinti da una maggior apertura seguendo quello che è il felice filone di “AggregAzioni”, che ha condotto ad una crescita interattiva di spettatori e spettacolo, seguendo una logica che genera ogni volta nuove emozioni: «Nuovi progetti – chiariscono i direttori Annamaria Russo e Ciro Sabatino – che si sommano a quelli che da anni coccoliamo come “creature”, che ci somigliano e ci appartengono. Un anno di fermenti e di allegria. Per chi ha il privilegio di fare questo mestiere, divertirsi è un obbligo al quale non è lecito derogare. Un anno, il dodicesimo, di progetti, iniziative, di teatro imprenditoriale. Un altro anno senza chiedere niente a nessuno». La novità di quest’anno parte proprio dall’esperimento di Fuori orario, ovvero “il teatro a tutte le ore” che partirà il prossimo 19 novembre. Un’idea che nasce da un’allergia alle regole e dall’allegro desiderio di poter offrire teatro a pranzo o, magari, all’ora dell’aperitivo. L’allegria è cresciuta pensando di proporre, in un centro storico gremito di gente ma deserto d’iniziative nelle ore diurne, una rassegna di corti teatrali ad ora di pranzo e di racconti all’ora dell’aperitivo.

La sezione teatrale prenderà il via, come già accennato, giovedì 3 novembre (repliche fino a domenica 6) con lo spettacolo Malacrescita scritto e diretto da Mimmo Borrelli, con Mimmo Borrelli e Antonio Della Ragione. Presentato da Marina Commedia, la messa in scena è un piccolo capolavoro della drammaturgia contemporanea, tratto dalla tragedia La Madre: ’i figlie so’ piezze ’i sfaccimma dello stesso Borrelli, e segna il ritorno del drammaturgo bacolese, fra gli autori più apprezzati in Italia, al Pozzo e il Pendolo. Dal 10 al 13 novembre la programmazione prosegue con Pecore Nere che presenta Juve-Napoli 1-3 di Maurizio De Giovanni, per la regia di Massimo Di Matteo, un commovente ed esilarante viaggio in una storica vittoria del Napoli, nella brillante interpretazione di Peppe Miale. Dal 24 al 27 novembre e dall’1 al 4 dicembre 2011 il Pozzo e il Pendolo presenta, invece, Afrodita da Isabel Allende, regia Ciro Sabatino. Sarà un racconto di cibo ed eros con splendide donne che cucinano e narrano: una storia a cinque voci per uno spettacolo che accarezza tutti i sensi. La programmazione proseguirà poi dal 9 all’11 e dal 16 al 18 dicembre 2011 con il Quartetto Papanimico in Le Leggende Nere del Rock, scritto e diretto da Annamaria Russo. Le leggende nere del rock, i misteri e le maledizioni della “musica del demonio”, in un viaggio di parole e musica dal vivo.

Durante il periodo natalizio, dal 22 dicembre 2011 al 6 gennaio 2012, andrà in scena Canto di Natale di Charles Dickens, un progetto di Annamaria Russo e Ciro Sabatino. Un classico de il Pozzo e il Pendolo per il Natale “che vorremmo” sempre, interpretata da un’accoppiata di successo come Paolo Cresta e Carlo Lomanto.