Belen Rodriguez: debutta a Napoli il suo nuovo programma tv

Se nei prossimi mesi vi capiterà di intravedere una donna che assomiglia a Belen Rodriguez per le vie di Napoli, non è detto che sia un’allucinazione. La showgirl sarà infatti la conduttrice, insieme a Francesco Facchinetti, della nuova edizione di “Ciak…si canta”. Le sette puntate del format, in onda ogni settimana a partire da venerdì 8 aprile in prima serata su Rai Uno, saranno trasmesse proprio dall’Auditorium Rai di Napoli. Quale migliore occasione per fans e ammiratori napoletani di incontrare di persona la bella argentina? La nuova coppia di conduttori sostituisce quella precedente formata da Pupo ed Emanuele Filiberto e mette a tacere le voci che volevano, come loro rimpiazzo, Fabrizio Frizzi o Romina Power in coppia con la figlia Cristel Carrisi. Con la coppia Belen-Facchinetti lo show cambia decisamente rotta, tentando di agganciare una fascia di pubblico del tutto diversa: i conduttori, infatti, si rivolgeranno soprattutto ai giovani, di solito restii a guardare programmi di questo tipo, assicurando sorprese e nuovi ospiti puntata dopo puntata. Belen Rodriguez sta vivendo un periodo d’oro: dopo l’enorme successo riscosso a Sanremo, dove ha dimostrato le sue poliedriche capacità, la showgirl ha da poco ricevuto il premio come personaggio tv rivelazione dell’anno e girato il primo dei nuovi episodi della saga di Montalbano “Campo del Vasaio” al fianco di Luca Zingaretti.

Pian piano la Rodriguez sta affermando il suo talento tanto da ricevere, sempre più spesso, elogi dagli addetti ai lavori. In particolare tutti i suoi partner di lavoro ne sottolineano, oltre alla bellezza, l’impegno: lo stesso Zingaretti, in una recente intervista, evidenzia il rigore e la professionalità dell’argentina.  Finalmente, quindi, si parla di Belen non solo per la sua fisicità o per la sua travagliata vita sentimentale al fianco del chiacchieratissimo Fabrizio Corona, ma per i suoi meriti artistici. Staremo a vedere se anche questa volta sorprenderà positivamente pubblico e critica.